Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

E’ uno degli ultimi romanzi, scritto nel 1875, che ebbe scarso successo nonostante sia considerato uno dei cinque capolavori dello scrittore. In questi anni l’autore stringe amicizia col filosofo e teologo Solovev. Protagonista del romanzo è Arkadji, che insegue la solitudine e il potere come mezzo di rivincita contro il padre che l’ha abbandonato. Ma il romanzo è un vero viaggio nelle emozioni e in quella ricerca del vero, della “bellezza spirituale” che è tipica dell’adolescenza e che , secondo lo scrittore, nel suo mondo contemporaneo può difficilmente trovare risposta. Carabba Editore, traduzione di Fedrigo Verdinois.Cornice musicale: Alexander Borodin, quartetto d’archi n. 1

Public Domain (P)2015 Silvia Cecchini

Cosa pensano gli ascoltatori di L'adolescente

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    12
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente Amazon
  • 28/02/2019

Interessante, non eccelso.

Libro ben scritto e sicuramente interessante per gli amanti della storia. Trama non eccelsa, ma intreccio favoloso come un solo autore può fare.. Perfetta la sceneggiatura, puoi immaginare e vedere le scene con gli occhi, come fosse un film. Interpretazione: bella voce gentile e appassionata, talvolta però (troppo spesso) non ho distinto i cambi di personaggio, una diversa inflessione avrebbe giovato. 3 stelle

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Stella
  • 12/12/2018

una sorpresa

Dostoevskij più lo si legge e più si scopre. È una sorpresa continua, un genio unico. La Cecchini è perfetta nelle sue interpretazioni, rumori di sottofondo inclusi:)