Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Che cos'è l'andare in montagna senza la conquista della cima? Un atto di non violenza, un desiderio di comprensione, un girare intorno al senso del proprio camminare. 

Questo audiolibro è un taccuino di viaggio, ma anche il racconto illustrato, caldo, dettagliato, di come vacillano le certezze col mal di montagna, di come si dialoga con un cane tibetano, di come il paesaggio diventa trama del corpo e dello spirito. Perché l'Himalaya non è una terra in cui addentrarsi alla leggera: è una montagna viva, abitata, usata, a volte subita, molto lontana dalla nostra. Per affrontarla serve una vera spedizione, con guide, portatori, muli, un campo da montare ogni sera e smontare ogni mattina, e soprattutto buoni compagni di viaggio. 

Se è vero che in montagna si cammina da soli anche quando si cammina con qualcuno, il senso di lontananza e di esplorazione rinsalda le amicizie. Le notti infinite in tenda con Nicola, l'assoluta magnificenza della montagna contemplata con Remigio, il saliscendi del cammino in alta quota, l'alterità dei luoghi e delle persone incontrate. Questo è il viaggio che Paolo Cognetti intraprende sul finire del suo quarantesimo anno, poco prima di superare il crinale della giovinezza.

©2018 Einaudi (P)2018 Einaudi

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    59
  • 4 stelle
    45
  • 3 stelle
    23
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    1

Interpretazione

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    85
  • 4 stelle
    32
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    56
  • 4 stelle
    42
  • 3 stelle
    24
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    1
Ordina per:
  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Laura B.
  • 06 12 2018

Quasi meditativo

Un breve audiolibro che racconta un viaggio di Cognetti sulle montagne del Nepal. Ciò che racconta è l'esperienza straniante,a al contempo penetrante nella sua potenza, del viaggio nel paesaggio Himalayano. Le riflessioni introspettive e sul mondo mi sono parse un po' trite anche se Cognetti, verso la fine del romanzo, spiega che mentre si scende dalla montagna e si incomincia a rientrare nel mondo, quando ad una certa quota i cellulari ricominciano a bippare di notifiche, mail e messaggi , tutti i pensieri che in quota, avulsi dalla civiltà, erano sembrati pregnanti, suggestivi e affascinanti, a contatto con la mondanità paiono svuotarsi. Comunque ho apprezzato il racconto, anche se non sono una camminatrice in generale e di montagna in particolare. Mi ha fatto ricordare (descrivendola) quella nostalgia che si prova per un luogo spettacolare in cui ci si trova ( nel momento in cui si è ancora sul posto) al solo pensiero della sicura nostalgia che ci avvolgerà quando saremo lontani. Mi sembra che questo sentimento, in qualche lingua, abbia un nome, ma non ricordo... Interessanti i ritratti dei portatori, degli abitanti della montagna e delle loro usanze e comportamenti. Infine, toccante il momento condiviso insieme al calore del fuoco.
Interpretazione ottima🔝

2 su 2 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • simona
  • 12 12 2018

Bello

Consiglio a chi scelga di ascoltarlo di ascoltare prima "Le otto montagne",
questo lo considero un proseguimento. Molto profondo e al contempo semplice.
Interpretazione perfetta.

1 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 09 01 2019

Semplice e quindi universale

Sembra di leggere un classico di Hesse, una scrittura semplice e quindi universale, ripercorrendo le tracce di altre energie si percorrono strade nuove che portano a noi.

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Sergio
  • 09 01 2019

Semplicità della montagna

Bello introspettivo che evidenzia la semplicità della vita e dei veri bisogni dell'essere umano. Da leggere tutto di un fiato

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 05 12 2018

Per la stessa ragione del viaggio, viaggiare

Cognetti dal suo viaggio personale himalayano ricava un libro-diario di valutazioni sulla continua riscoperta di sé stessi ed i modi per continuare a farlo. É bravo e narra bene, che pretendere di più?

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • imma
  • 04 12 2018

Ti lascia qualcosa

Leggero, grazie alla fresca voce narrante; toccante, grazie alla scrittura magistrale di chi riesce a vedere, non solo a guardare. Approfittiamo dello sguardo di Paolo, —reso puro dalla vita trascorsa, in parte, in montagna— e partiamo insieme al protagonista per il cammino che molti vorrebbero compiere. Questo viaggio tocca le corde giuste di chi s'imbatta in questo prezioso libretto.