• Mussolini ha fatto anche cose buone

  • Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo
  • Di: Francesco Filippi
  • Letto da: Moni Ovadia
  • Durata: 5 ore e 14 min
  • Versione integrale Audiolibro
  • Data di pubblicazione: 20/08/2019
  • Lingua: Italiano
  • Editore: Salani
  • 4.5 out of 5 stars (52 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Dopo oltre settant'anni dalla caduta del fascismo, mai come ora l'idra risolleva la testa, soprattutto su Internet, ma non solo. Frasi ripetute a mo' di barzelletta per anni, che parevano innocue e risibili fino a non molto tempo fa, si stanno sempre più facendo largo in Italia con tutt'altro obiettivo. E fanno presa. La storiografia ha indagato il fascismo e la figura di Mussolini in tutti i suoi dettagli e continua a farlo.

Il quadro che è stato tracciato dalla grande maggioranza degli studiosi è quello di un regime dispotico, violento, miope e perlopiù incapace. L'accordo tra gli studiosi, che conoscono bene la storia, è piuttosto solido e i dati non mancano. Ma chi la storia non la conosce bene - e magari ha un'agenda politica precisa in mente - ha buon gioco a riprendere quelle antiche storielle e spacciarle per verità.

È il meccanismo delle fake news, di cui tanto si parla in relazione a Internet; ma è anche il metodo propagandistico che fu tanto caro proprio ai fascisti di allora: "Dite il falso, ditelo molte volte e diventerà una verità comune". Per reagire a questo nuovo attacco non resta che la forza dello studio. Non resta che rispondere punto su punto, per mostrare la realtà storica che si cela dietro alle "sparate" della Rete. Perché una cosa è certa: Mussolini fu un pessimo amministratore, un modestissimo stratega, tutt'altro che un uomo di specchiata onestà, un economista inetto e uno spietato dittatore. Il risultato del suo regime ventennale fu un generale impoverimento della popolazione italiana, un aumento vertiginoso delle ingiustizie, la provincializzazione del paese e infine, come si sa, una guerra disastrosa.

Basta un'ora per ascoltare questo volume, e sarà un'ora ben spesa, che darà a chiunque gli strumenti per difendersi dal rigurgito nostalgico che sta montando dentro e fuori il chiacchiericcio sguaiato dei social.

©2019 Bollati Boringhieri (P)2019 Adriano Salani Editore

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    33
  • 4 stelle
    13
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    31
  • 4 stelle
    13
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    39
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Ordina per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • paolo
  • 27/08/2019

E poi si parla di fakenews...

Mi sono fermato dopo il capitolo delle pensioni, capisco la faziosità dell'autore e non la giudico poiché ognuno è libero di dire la sua, ma far passare inesattezze come verità storiche appare un po' troppo anche agli occhi di chi come me cerca di leggere opinioni di tutti per capire da che parte sta la verità storica. L autore viene ampiamente smentito dal sito dell' INPS sulla storia delle pensioni in Italia. Inutile continuare nella lettura.

8 su 14 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • DC
  • 11/10/2019

Niente di nuovo

Vengono ribadite nozioni già conosciute a chi la storia la conosce e la vede con occhio critico.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Stefano Onorati
  • 28/09/2019

Assulatemente obiettivo

Libro tutt'altro che ideologico o "di parte" come qualcuno ha sostenuto. Si tratta di una vera e propria operazione di debunking: smonta le bufale sul fascismo facendo ironia sulle fake news di carattere storico che circolano sui social network. Seppur rigoroso, ha un approccio assolutamente divulgativo, non rivolto agli studiosi o agli addetti ai lavori già a conoscenza dei fatti storici descritti, pur essendo probabilmente anche per loro un ottimo compendio. Il libro cita spesso anche le fonti delle notizie, a differenza di quanto avevo letto in alcune recensioni. Ovviamente, trattandosi di testo divulgativo, lo fa con discrezione e senza che la lettura ne risulti appesantita, rimandando probabilmente ad una bibliografia non presente nell'edizione audio.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Marco S.
  • 10/09/2019

Contro le bufale, un’utile lettura anche per capire meglio il presente

Utilissima lettura in tempi di fake news. Ben documentato e, ahimè, indicativo della predisposizione italica ad abboccare alla propaganda semplicistica e autoassolutoria. C’è molto del presente in questo libro sul passato.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 22/08/2019

Analisi interessante

Interessante analisi di un famoso personaggio storico. Anche la lettura è molto piacevole
Molto bene

1 su 2 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 05/09/2019

tutti lo dovrebbero leggere

a forza di sentir ripetere i soliti luoghi comuni un pochino ci credevo anch'io, ma questo libro mi ha aperto gli occhi.
In effetti gli italiani non vogliono riconoscere che stanno molto meglio (come diritti civili e benessere) da quando c'è da Repubblica e la democrazia. C'è ancora molto da fare ma non è vero che prima si stava meglio.
inoltre come Popolo dovremmo prendere coscienza che anche i nostri cari italiani non erano tutti brava gente ma hanno commesso anche loro crimini di guerra.

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 31/08/2019

C’è bisogno di libri così

La storia raccontata con il piglio e l’autorevolezza di non ci sta a sentire tutto e il contrario di tutto. Il prof. Ovadia alza la voce per fare risuonare l’assurdità di tante affermazioni e falsità. Lo consiglio a tutti. Grazie

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Libreria Semola
  • 05/09/2019

Un ascolto consigliato

Davvero un ascolto necessario per capire e ricordare cosa è stato il ventennio della dittatura fascista

0 su 2 utenti hanno ritenuto utile questa recensione