Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
La figlia oscura copertina

La figlia oscura

Di: Elena Ferrante
Letto da: Anna Bonaiuto
Iscriviti - Gratis i primi 30 giorni

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.

Acquista ora a 7,95 €

Acquista ora a 7,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e ci autorizzi ad addebitare il costo del servizio sul tuo metodo di pagamento preferito o su un altro metodo di pagamento nei nostri sistemi. Per favore, consulta la nostra Informativa sulla Privacy qua.

I fan di questo titolo hanno amato anche...

L'amore molesto copertina
I giorni dell'abbandono copertina
La vita bugiarda degli adulti copertina
L'amica geniale copertina
L'età fragile copertina
Storia di una figlia copertina
Oliva Denaro copertina
Grande meraviglia copertina
Bella mia copertina
Il ladro di quaderni copertina
E poi saremo salvi copertina
L'albero di mandarini copertina
La Malnata copertina
Mia madre è un fiume copertina
L'impromissa copertina
Dove non mi hai portata copertina

Sintesi dell'editore

Leda è un'insegnante, divorziata da tempo, tutta dedita alle figlie e al lavoro. Ma le due ragazze partono per raggiungere il padre in Canada. Leda si sente come liberata e la vita le diventa più leggera. Decide di prendersi una vacanza al mare in un paesino del sud. Ma, dopo i primi giorni quieti e concentrati, l'incontro con alcuni personaggi di una famiglia poco rassicurante scatena una serie di eventi allarmanti. 

Da La figlia oscura è stato tratto il film omonimo per la regia di Maggie Gyllenhaal.

©2006 Edizioni e/o (P)2021 Emons Italia S.r.l. / Edizioni e/o

Cosa pensano gli ascoltatori di La figlia oscura

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    423
  • 4 stelle
    265
  • 3 stelle
    142
  • 2 stelle
    31
  • 1 stella
    15
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    639
  • 4 stelle
    120
  • 3 stelle
    37
  • 2 stelle
    13
  • 1 stella
    5
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    352
  • 4 stelle
    226
  • 3 stelle
    162
  • 2 stelle
    50
  • 1 stella
    20

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Laura B.
  • Laura B.
  • 22/12/2021

Ambivalenza materna e altri sentimenti scomodi

A differenza della maggior parte delle recensioni che ho letto io ho trovato questo romanzo molto interessante. Io ho la stessa età della protagonista ( cinquant'anni), ho due figli poco più che ventenni che non abitano più con me e che stanno cercando la loro strada. Anch'io lavoro, non però un lavoro di prestigio,e ho lavorato mentre i miei figli erano piccoli. E anch'io ho questo sentimento di ambivalenza materna e cioè amo profondamente i miei figli, ma al tempo stesso, soprattutto durante la loro infanzia, ho sentito fortemente che la loro sola esistenza mi fagocitava, richiedeva tutte le mie energie e non mi permetteva di essere semplicemente me stessa con i miei interessi ( non più tempo ed energie) e addirittura i miei umori perché spesso cercavo di reprimere il peggio di me ( arrabbiature, nervosismi, piagnistei) per non influire negativamente su di loro. Più volte bramavo un periodo, anche di un solo giorno, per resettarlo ed esentarmi dai carichi mentali, pratici ed emotivo di cui mi facevo costantemente carico. Ora che i figli sono grandi e fuori casa un po' mi ci ritrovo in questa sensazione di consapevolezza di avere la libertà di gestione del mio tempo e contemporaneamente di sentire la mancanza della presenza dei miei figli. Insomma è un romanzo che porta alla luce i pensieri di una madre, pensieri che la stragrande maggioranza delle madri si trova a fare, pensieri scomodi e spesso indicibili nella nostra società patriarcale dove il lavoro di cura dei figli è ancora quasi totalmente a carico delle donne che nel credo comune lo fanno " per istinto, per amore innato e totale verso la prole" . In realtà i pensieri della protagonista sono pensieri comuni, ma le madri di tutte le età se ne guardano bene di esprimerli apertamente pena la dannazione sociale, i moralismi, le accuse di inadeguatezza e " non normalità". Meglio una madre sorridente che si fa carico di tutte le esigenze dei figli senza fiatare o pretendere aiuti che una madre che dice queste verità scomode. Se vi fa piacere approfondire questi temi, soprattutto per quanto riguarda la maternità nel periodo dell'infanzia vi consiglio il podcast ( io lo ascolto su Spotify) " l'ora della mamma" di Natalia Levinte, la paladina delle mamme. Ascoltando Natalia mi si è aperto un mondo di consapevolezza e ho capito certe dinamiche del passato. Se avete figli piccoli, questo podcast può fare la differenza nel sentirvi compresi e supportati.
Dai, sto romanzo lo consiglio soprattutto alle madri cinquantenni o giù di lì.

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

18 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
Immagine del profilo di Loulou
  • Loulou
  • 18/12/2021

La figlia oscura

So che qualcuno salterà dalla sedia… ma l’ho trovato mortalmente noioso…. Diciamo che dopo aver letto la serie de L’amica geniale… hai letto tutta la Ferrante. Purtroppo gli altri libri sono tutti divagazioni di un unico argomento, copie di quei primi libri. La donna egoista, egocentrica e fredda. Poco materna, poco incline ad essere sposa. Presa da se stessa e dalle sue follie. L’élite borghese intellettualmente superiore - o quanto meno ritenuta tale - contro i cafoni napoletani proletari o arricchiti (ovviamente da loschi traffici), rumorosi ed imbarazzanti con le loro esternazioni. Tutto è sempre scritto magnificamente ma è sempre la stessa minestra riscaldata… cara Ferrante datti una mossa e cambia argomento perché ormai c’è l’hai offerto in tutte le salse.

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

6 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
Immagine del profilo di Utente anonimo
  • Utente anonimo
  • 18/12/2021

noioso ed eterno

mi sono sforzata di portare a termine l'ascolto, i precedenti romanzi mi erano difatti piaciuti immensamente.
non so se la voce narrante abbia contribuito a peggiorare il tutto,fatto sta che la protagonista non mi è entrata in simpatia e di conseguenza non mi ha appassionato molto

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

3 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Stina
  • Stina
  • 02/02/2022

la maternità ha i suoi lati oscuri

Lo stile Ferrante pervade anche questo romanzo, dando voce alla parte meno romantica della maternità. Elena Bonaiuti interprete esemplare

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

2 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Naike
  • Naike
  • 01/02/2022

Crudo e sincero

Letto splendidamente.
Il racconto è a tratti respingente nella sua crudezza, ma narra con estrema efficacia i sentimenti contrastanti che una maternità non completamente voluta può scatenare nella psiche di una madre.
Laddove generalmente la narrazione tipica della maternità è ancora legata allo stereotipo della madre buona, paziente, felice, questo libro scava nel lato oscuro, portando alla luce i sentimenti inconfessabili, i gesti crudeli e i pensieri perversi che tante madri hanno, ma a stento confessano a loro stesse.
La trama sembra essere un mero strumento utile a scavare in questa tematica.

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

2 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Sonia
  • Sonia
  • 23/01/2022

bellissimo!

Tutto quello che le madri non dicono o non sanno dire. Una vasta gamma di sentimenti difficili da esprimere, certamente tutti concentrati nel solo spazio della lettura, ma reali. libro coraggio, finalmente.

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

2 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Belfagor
  • Belfagor
  • 10/01/2022

Ferrante Bonaiuto binomio sempre vincente

….anche questa volta nessuna delusione. Storia strana, ma incuriosisce. Scritta e letta meravigliosamente . Ce ne fossero, libri così!!

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

2 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
Immagine del profilo di Utente anonimo
  • Utente anonimo
  • 20/12/2021

una donna in cerca di sé

Elena Ferrante per me è una garanzia, doppia se si aggiunge che a darle voce e corpo è quello splendore di Anna Bonaiuto, inarrivabile quanto a bravura.
L'ho letto d'un fiato, curiosa di come si sarebbe svolta la storia e adesso che è finito ne ho già nostalgia.
Anche se non la trovo la sua opera migliore , consiglio caldamente la lettura, soprattutto alle donne.


Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

2 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Gigliola Pizzolato
  • Gigliola Pizzolato
  • 14/02/2024

Una donna complicata

E’ un libro che descrive la maternità in tutte le sue sfaccettature, compresa l’indicibile voglia di sfuggire alla tirannia affettiva che essa comporta. La protagonista regredisce inspiegabilmente e si identifica con una donna più giovane, che la attrae perché un po’ le somiglia, ma che rimane prigioniera di una vita a cui essa era a suo tempo sfuggita. Donne complesse, descritte con profondità ed eleganza dall’autrice.

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Claudia G.
  • Claudia G.
  • 30/01/2024

Chi è la figlia oscura?

La primogenita che nascendo si era trasformata in vorace figlia, la secondogenita che fin dal ventre prendeva spazio e nutrimento togliendolo al corpo suo di madre, la figlia di Nina che nella ricerca costante della sua Nanni esasperava la madre, il verme nella pancia di Nani che imputridiva nel ventre pieno materia scura, Nina che un attimo prima le affidava la vita ed un attimo dopo la toglieva a lei o lei stessa che nonostante scrivesse e leggesse da una vita non aveva saputo svelare quale oscura parte della sua natura la spingesse a fare tutto ciò che aveva fatto?! Fa riflettere sulle attese e non solo...celate dal potere di creare e mettere al mondo un'altro essere umano.

Si è verificato un problema. Riprova tra qualche minuto.

Hai valutato questa recensione!

Hai segnalato questa recensione!