Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Cento anni di memoria. Sessantatré voci recitanti. Settantatré musicisti. La coralità dell'Italia unita nelle sue differenze. Una regione, la Sardegna. Lo strazio di una Madre e l'agonia dei suoi figli soldati. L'urgenza umana e artistica di dare corpo al suono con un gesto di riconoscenza offerto a coloro che pagarono l'immane prezzo dell'inutile strage.

Adattamento, regia e direzione artistica di Daniele Monachella.

Insieme a questo titolo potrai ricevere un documento PDF con contenuti extra. Contatta l'Assistenza Clienti per riceverlo.

©2016 Daniele Monachella (P)2016 Emons Italia srl

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Un anno sull'altipiano

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    189
  • 4 stelle
    39
  • 3 stelle
    8
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    175
  • 4 stelle
    34
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    184
  • 4 stelle
    29
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 20/10/2018

Narrazione coinvolgente

"Un anno sull'Altopiano"
Abito dove nei giorni di vento sarebbero arrivati i suoni delle battaglie combattute da Lussu. Forse per questo un audiolibro ben narrato ed interpretato come questo mi è molto piaciuto.Mi ha trasportato, quasi in volo, e mi ha indotto a trasformare,durante il racconto, le grigie foto storiche dei campi di battaglia dell'altipiano negli scenari a colori descritti nel libro. Quei stessi luoghi tanto amati e raccontati anche da R. Stern hanno ripreso vita attraverso le pagine di Lussu ed i nomi da lui citati. Zebio, Meatta, forte Interrotto, Campomulo.
Egli racconta, con un distacco da ufficiale del tempo e a posteriori, fatti reali della guerra di posizione e di montagna, evidenziando alti e bassi del comportamento umano, della guerra, dei Comandi di allora, senza trascinare però il lettore fino in fondo nella disperazione e nell'orrore che l'esperienza di guerra doveva comunque avergli fatto provare. L'ufficiale, che quasi si vergogna del vecchio padre disperato per un figlio che probabilmente non rivedrà più, nel racconto mantiene sempre un atteggiamento quasi distaccato, mai esasperato, neppure nelle situazioni più gravi. Forse perché militare del tempo non può lasciare spazio alle emozioni in un'epoca in cui ancora il senso dell'onore ed il coraggio scoraggiavano qualsiasi esternazione. Il libro non trasporta il lettore nella disperazione e desolazione come molti film sulla prima guerra mondiale ma, molto ben narrato ci offre molti spunti di riflessione sul carattere umano e sulla pazzia insita in ogni guerra.

4 people found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • eleonora
  • 04/12/2018

Eleonora

mi è piaciuto molto. ottima l' interpretazione e piacevole anche la musica.
nel suo complesso obbliga a pensare .

3 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Roberto Mastrella
  • 02/10/2018

Audioteatro

Una discesa coinvolgente nelle trincee e nei luoghi della prima guerra mondiale. Notevoli le interpretazioni degli attori.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Simone
  • 01/09/2018

Istruttivo

Libro dal forte impatto emotivo. È stato capace di raccontare con semplicità eventi dallo spiccato carattere tragico.
Merita davvero

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • romigino
  • 11/08/2018

Un pugno nello stomaco.

Racconto dal di dentro della follia della guerra.
Un atto di accusa circostanziato verso la totale inadeguatezza dei nostri comandanti, sempre più profonda via via che si sale di livello gerarchico.
Inadeguatezza della classe dirigente che si è perpetuata fino ai giorni nostri, con poche e saltuarie eccezioni.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 05/08/2018

Per sentire ciò che è stato

Un'interpretazione corale, ottimamente orchestrata, per un libro che racconta la Grande guerra degli italiani come forse nessun altro. Da ascoltare tutto d'un fiato, in un solo pomeriggio, da qualche parte soli sull'altipiano di Asiago. Per capire, per sentire ciò che è stato.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 23/10/2020

Complimenti

mi è piaciuto molto. lettura perfetta complimenti. ottime le musiche e i musicisti. ascolto veramente coinvolgente e per niente faticoso nonostante il tema non facile.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Giancarlo A.
  • 29/09/2020

stupenda testimonianza narrata in modo superbo

contenuto molto toccante, lettura magistrale con diverse voci, una per "personaggio". assolutamente consigliato agli amanti del genere

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • domenico mura
  • 21/03/2021

Mi mancava.

Avevo sempre rimandato,sbagliando, la lettura di questo pregievole libro. Libro che è una personale testimonianza dell’assurda guerra, quella poi fu la più assurda è inutile guerra, o forse è meglio chiamarla carneficina. Carneficina alla quale molto, troppi furono condannati in particolare i sardi. Il libro ti porta fra le trincee e racconta cosa accadeva davvero su quei monti. Un libro da rileggere.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 24/02/2021

Le trincee

Con paradossi , tristezze e sorrisi per incompetenze dei generali . Gli anedotti di Lussu sono un quadro travi-comico della guerra . La dignità , la paura L inconsapevolezza e’ questa la guerra . Le lettura superlativa . Consigliato