Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 6,95 €

Acquista ora a 6,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

"Tirar mattina" racconta di Aldino che all'alba dei suoi trentatré anni ha deciso di mettere la testa a posto trovando finalmente un lavoro, proprio lui che finora si è arrabattato in mille modi, il più delle volte discutibili, riuscendo a scampare la vita da operaio come suo padre.

Ma prima di cominciare la sua nuova vita da uomo adulto e responsabile, vuole festeggiare e decide di farsi un ultimo bicchiere e poi a nanna, o meglio a slòffen. Ma quei bicchieri diventeranno parecchi e Aldino, che è un animale notturno, non ce la farà a sottrarsi agli incontri che Milano, bella come non mai in questo romanzo, gli offrirà, finendo immancabilmente per tirar mattina.

È Aldino stesso a raccontarci di questa ultima notte, e lo fa con uno slang a metà tra il dialetto meneghino e il gergo della strada fondendo tutto in un flusso di coscienza, miscelando passato e presente. L'ultima notte di libertà è una notte sfrenata, in cui si intuisce che la società sta cambiando, che il boom sta arrivando, che le illusioni ubriacano e che le disillusioni sono lì pronte dietro la porta, a mordere l'esistenza.

©2018 Baldini & Castoldi Srl (P)2020 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Tirar mattina

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    12
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 04/02/2020

La Bonna Padovana è il mio Idolo

Bello divertente e frizzante una risata dietro L altra in una ambientazione milanese in cui mi ritrovo guardandomi indietro, bravo il narratore eclettico che ha dato vita a tutti i personaggi folli ma non così distanti da chi a Milano c’è è cresciuto sei ore volate ascoltatelo ne resterete contenti t’è capì?

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • marcella
  • 27/02/2020

Lettura terribile!

Condivido il parere di un altro ascoltatore: la voce narrante è insopportabile, appiattisce tutti i personaggi in un unico cliché, rendendoli indistinguibili e tutti allo stesso modo ridicoli.
In più legge tutto di fila, senza dare valore alle pause che separano le diverse fasi del racconto, così che non si riesce mai a capire se il protagonista stia parlando del presente o stia ricordando avvenimenti passati.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Andystar
  • 04/02/2020

Troppo divertente!

Uno spaccato di Milano veramente interessante, nonostante si parli di mezzo secolo fa mi rendo conto che non è cambiata per niente questa città! Milano, che bella Milano descritta e letta così!

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 04/02/2020

Ho amato ascoltare questo romanzo

ho amato ascoltare questo romanzo, ho vissuto quegli anni, la narrazione me li ha restituiti...

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Andrea Campelli
  • 01/02/2020

Perché??

Un bellissimo libro rovinato da una interpretazione ridicola,fastidiosa,caricaturale. Ma perché lo avete fatto??