Storia di un antico suonatore di organetto

Letto da: Moni Ovadia
Durata: 2 ore e 28 min
5 out of 5 stars (21 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Raccontata ai piedi del Monte Maio nell'Antica Terra di Lavoro, oggi la storia di Vincenzo Del Seni potrebbe essere quella di ogni contadino suonatore e cantore della nostra penisola. Vincenzo, Orfeo dalle mani callose ma agili, è un eroe dei nostri tempi e il suo organetto non è un curioso e simpatico oggetto da museo delle tradizioni popolari, ma una scatola di nostre memorie, poetiche e musicali che, come fenomeni carsici, filtrano e riemergono anche nella musica viva dell'oggi, evocando ritmi, melodie, voci e movimenti che hanno sapore di acqua sorgiva e i colori che la mano sapiente della natura depone sulle ore felici e sugli addii della nostra vita. 

Testi e musiche di Alessandro Parente. Con la partecipazione di: Domenico Adriano (recitato), Ellade Bandini (batteria), Peppe Barra (voce), Lino Cannavacciuolo (violino), Stefano Di Battista (sax), Paolo Fresu (recitato), Lucilla Galeazzi (voce), Francesco Guccini (recitato), Mario Insenga (batteria), Dacia Maraini (recitato), Giovanna Marini (recitato), Piero Ricci (zampogna), Antonello Salis (fisarmonica), Daniele Sepe (sax), Vincenzo Zitello (arpa).

©2018 Emons Italia s.r.l. (P)2018 Emons Italia s.r.l.

Cosa pensando gli ascoltatori di Storia di un antico suonatore di organetto

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    17
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    18
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    16
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • axel h.
  • 24/11/2018

capolavoro

magnifico audiolibro, un viaggio di lettura bellissima di Moni Ovadia, di musica di altissimo livello, di emozioni, ricordi nelle migliori radici nazionali con una passionalità che mi ha commosso, grande, grazie

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Oliani
  • 21/02/2019

Stupendo

Fa venire voglia di ripartire da noi ,umanità che, non ascoltata dalla politica e dalle grandi istituzioni, si deve reinventare e ricostruire incorrotta

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Ekaterina Tarasova
  • 15/02/2019

Bellissime musiche!

il libro rende bene l'atmosfera della storia, e la musica è molto bella. ascoltato con molto piacere.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Sandro
  • 11/01/2019

Vero come una cronaca, delicato come una favola.

Bel racconto, ben interpretato e con una colonna sonora avvincente. Ha, come anche citato nel testo, la struggente nostalgia delle canzoni di Guccini.

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Pietro De Luca
  • 03/05/2020

Storia di una società che non c'è più

È la storia di una società rurale, povera ma dignitosa, che ormai è stata sepolta dal tempo.
È incentrata sulla vita di Zi Vicenzo, contadino suonatore di organetto, che percorre buona parte del secolo scorso in un paesino della Campania.
Zi Vicenzo è semplice e saggio; di Lui sarebbe rimasto poco o nulla, come si dice nel testo.
Invece ce lo ricorderemo, grazie a Moni Ovadia, Francesco Guccini, i bravi strumentisti e la gradevole musica di contorno.