• La misura eroica

  • Il mito degli argonauti e il coraggio che spinge gli uomini ad amare
  • Di: Andrea Marcolongo
  • Letto da: Marta De Lorenzis
  • Durata: 5 ore e 49 min
  • 4,5 out of 5 stars (61 recensioni)

Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Giasone è solo un ragazzo quando, inesperto del mare e della vita, insieme ai compagni Argonauti salpa con la nave Argo, la prima costruita da mano umana, verso la remota Colchide alla ricerca del leggendario vello d'oro. Per poi, vittorioso, fare ritorno con l'amata Medea nell'Ellade, fra le paure, le tentazioni e le insidie proprie di ogni lunga navigazione in mare aperto.

Quella narrata da Apollonio Rodio nelle Argonautiche, e magnificamente ripresa da Andrea Marcolongo in queste pagine, è la storia universale e sempre attuale del delicato passaggio all'età adulta di un ragazzo e una ragazza, che trovano la "misura eroica" attraverso il viaggio e l'amore. Ed è il racconto della difficile arte di partire, abbandonando la terraferma e varcando quel confine che siamo chiamati a superare ogni volta che qualcosa di potente ci accade e ci cambia per sempre.

Per diventare grandi, non importa quanti anni si abbiano. Poiché, però, prendere il mare significa esporsi al pericolo di naufragare, ai versi del capolavoro della poesia ellenistica l'autrice affianca, in una sorta di controcanto, la prosa disadorna ma pregnante di "How to Abandon Ship". Come abbandonare una nave, un manuale inglese del 1942 che qui, a dispetto del titolo, non rappresenta un manuale di fuga, ma un compendio di strategie per resistere e superare i naufragi della vita.

Dopo il best seller "La lingua geniale", in cui ha mostrato quanto profonde siano le tracce lasciate dal mondo greco nella nostra contemporaneità, Andrea Marcolongo torna a scrivere per raccontare il suo personale viaggio verso quella agognata Itaca che è per tutti l'età adulta. Forse l'unico modo, sicuramente il più sincero, per rispondere alle domande dei suoi tanti lettori. C'è ancora posto per il passato nel nostro futuro? Perché la paura deve essere necessariamente un sentimento di cui vergognarsi? Perché non ci siamo mai sentiti così soli nella storia dell'umanità? Perché ogni giorno tutti noi - umani e contemporanei Argonauti - navighiamo attraverso i mari per diventare diversi da come eravamo quando abbiamo lasciato la riva?

"La misura eroica" ci ricorda quello che ogni viaggiatore dovrebbe sapere. Qualunque meta non è mai il punto di arrivo, ma è innanzitutto il punto di svolta: il senso di qualunque scelta, di qualunque viaggio, non è il dove si arriva, ma il perché si parte.
 

 >> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale. 

©2018 Mondadori (P)2018 Mondadori

Cosa pensano gli ascoltatori di La misura eroica

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    43
  • 4 stelle
    9
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    33
  • 4 stelle
    19
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    43
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Francesca Caricato
  • 28/11/2018

interessante

Molto bello il libro, affascinante l'argomento. Un po' cantilenante la lettura, inoltre qualche difetto tecnico con frasi ripetute.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Lorenzo18
  • 04/11/2018

I grandi classici sono alla portata di tutti...

....quando gli scrittori sono capaci di tradurli, interpretarli e commentarli, adeguandoli alla conoscenza e alla cultura dei contemporanei! Quanto servirebbe avere simili interpretazioni per tantissimi altri classici. Se li conoscessimo e ne comprendessimo l'attualità, chissà quanto la nostra cultura e la nostra società ne beneficerebbe, mentre invece ripetiamo gli errori all'infinito, lasciando questi testi alla cura di pochi ed eletti letterati. Qualche eccesso di erudizione e didattico scappa qua e là anche in questo libro. Ma perdonabile: mai ero riuscito a leggere Apollonio Rodio nelle traduzioni e con i commenti disponibili. Grazie Andrea!

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Ginevra Duranti
  • 13/10/2018

Il potere delle tue parole

Comprerò il tuo libro Avrà un posto sul comodino, compagno dei miei viaggi. Grazie Ginevra

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Simona
  • 30/09/2018

Emozioni!

Sono davvero felice di aver scaricato questo libro e di e averlo ascoltato, e non letto. La lettrice mi è piaciuta molto, con la sua voce dolce e calma amplifica le emozioni delle parole. Ho riscoperto un mito e ho apprezzato davvero molto la rilettura di esso dell'autrice. Ve lo consiglio caldamente.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Hayat
  • 14/09/2018

Sublime

È un libro che ho letteralmente amato. È proprio vero: l'antico è la chiave per comprendere il mondo moderno. Mi sono ritrovata in più passaggi, non ci poteva essere niente di più azzeccato che il mito degli Argonauti.

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Andrea
  • 02/09/2018

Parole

Senza capo né coda, parole in libertà ambiziose ma vuote. Assolutamente da evitare. Peccato, la lettrice è brava

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Rosy
  • 15/07/2018

straordinario...magia come vento.sulla vela

ho assorbito le parole che pretendono attenzione ma in cambio lasciano un senso di magia

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Paxi
  • 09/06/2018

interessante

Alcune idee interessanti, Alcune osservazioni veramente ad hoc. Ho trovato però la narrazione del mito un po' confusa. Pregevole la ricerca etimologicamente.

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • francesco
  • 03/08/2020

Un libro che sarà tra i miei " livres de chevet"

Un'esperienza intensa malgrado la monotonia della lettura. Comprerò il libro per meglio coglierne la profondità.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Franci
  • 25/04/2019

Molto bello il libro, registrazione così così

Un libro affascinante, simbolico, semplice ma profondo. Per chi come me ha fatto studi classici ma non solo. Anche la narrazione è efficace. L’unica nota negativa è sul montaggio: diverse frasi ripetute e interrotte.