Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Pubblicato nell'aprile del 1950 e considerato dalla critica il libro più bello di Pavese, "La luna e i falò" è il suo ultimo romanzo. Il protagonista, Anguilla, all'indomani della Liberazione, torna al suo paese nelle Langhe dopo molti anni trascorsi in America e, in compagnia dell'amico Nuto, ripercorre i luoghi dell'infanzia e dell'adolescenza in un viaggio nel tempo alla ricerca di antiche e sofferte radici.

Storia semplice e lirica insieme, "La luna e i falò" recupera i temi civili della guerra partigiana, la cospirazione antifascista, la lotta di liberazione e li lega a problematiche private, l'amicizia, la sensualità, la morte, in un intreccio drammatico che conferma la totale inappartenenza dell'individuo rispetto al mondo.


>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.
©2014 Einaudi (P)2018 Einaudi

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    177
  • 4 stelle
    89
  • 3 stelle
    24
  • 2 stelle
    9
  • 1 stella
    4

Interpretazione

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    145
  • 4 stelle
    85
  • 3 stelle
    42
  • 2 stelle
    12
  • 1 stella
    3

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    180
  • 4 stelle
    71
  • 3 stelle
    22
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    7
Ordina per:
  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 22 02 2018

Un capolavoro della nostra letteratura del '900

"La luna e i falò" è giustamente considerato il capolavoro di Cesare Pavese e uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana del '900: un racconto ricco di tratti nostalgici e malinconici, dove i ricordi del protagonista si intrecciano, in un continuo di salti avanti e indietro nel tempo, con elementi reali e presenti.
La dura vita dei contadini sulle colline di Alessandria nella prima metà del secolo scorso fa da sfondo alle vicende del protagonista che, lasciati i suoi luoghi per cercare fortuna altrove, rientra dopo parecchi anni per ritrovare la sua giovinezza e se stesso.
Da leggere.

3 su 3 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Anna C.
  • 04 04 2018

Intenso

Uno spaccato di vita rurale Piemontese prima e dopo la Seconda Guerra Mondiale, visto da una prospettiva personale e ricca di nostalgia. Letto piuttosto bene, interessante soprattutto nella seconda metà del libro. Bello il richiamo alle superstizioni ma anche alla necessità di avere delle radici. Una visione cruda, realista ed affezionata delle Langhe.

2 su 2 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Luigi
  • 18 02 2019

Ascoltato tutto d'un fiato

Bellissimo romanzo. Ho avuto la sensazione di vedere una fotografia dell'epoca. Non ho fatto fatica a finirlo anzi l'ho ascoltato tutto d'un fiato. Ho apprezzato molto il narratore.

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Tina
  • 09 02 2019

Il ritorno e il ricordo

Il tema del ritorno e dell'appartenenza ad un mondo in cui si è vissuti come estranei è la cifra di un romanzo struggente e drammatico insieme. La figura del bambino, Cinto, e della sua gamba morta mi sembra l'emblema dell'impossibilità di fuga da quel mondo brutale e senza speranza.
Interpretazione pensosa ma forse un po' monotona.

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Silvia R
  • 07 02 2019

meraviglioso

lo avevo letto a scuola, molti anni fa, e mi era piaciuto. ora dopo 20 anni l'ho apprezzato ancora di più. ti immergi nell'incomunicabilità di tante piccole vite in un mondo che ora non c'è più e ti trovi anche tu alla Mora a simpatizzare per Nuto e l'Anguilla. voce narrante meravigliosa

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • dario de tommaso
  • 23 01 2019

Grande Pavese

lo avevo letto tanto tempo fa, l' ho riscoperto. Veramente emozionante. Bravo il lettore. Da non perdere.

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 12 01 2019

adolescente nel 1945

veloce e interessante il periodo a cavallo della fine guerra e del dopo guerra del Piemonte

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 20 12 2018

bellissimo

narrazione ottima e bel romanzo ché riesce a trasportarti con esattezza nelle sue pagine di storia, lette con gli occhi di un ragazzo che vuol trovare un senso alla sua vita ed a quello che lo circonda.

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Il Kindle Touch di Luca Lino
  • 15 12 2018

Un grande classico

Era passato troppo tempo, non ricordavo più a cosa fosse dovuto il titolo.. bellissimo classico

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 15 12 2018

Un viaggio introspettivo per "emigrati"

Ho girato tante città, trovandomi sempre bene ma avendo l'impressione di essere fuori posto. Per quanto si possa viaggiare, evolvere, maturare, qualcosa manca. Manca l'albero di limoni nel cortile del nonno, mancano le zucchine fresche dell'orto, manca Vincenzino che ti porta i finocchi ancora sporchi di terra. Questo libro scava nei ricordi di chi, mentre dall'ufficio di cristallo torna verso il suo appartamento in centro, sente di aver lasciato un pezzo a casa, sotto quei limoni, sul gradino di tufo grezzo riscaldato dal sole.