Quando il cibo guarisce e rende consapevoli

Letto da: Marco Ferrini
Durata: 1 ora e 16 min
4 out of 5 stars (42 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Noi siamo quello che mangiamo. In realtà il cibo influenza non solo il fisico, ma anche la coscienza, l'affettività ed il nostro modo di pensare. Non solo, da quello che mangia (e anche da come mangia) si può riconoscere il livello di consapevolezza di una persona. Si può comprendere per esempio il suo livello di rispetto, sensibilità e compassione nei confronti di altre creature, quanto è in grado di considerare la sofferenza altrui alla stregua di una propria sofferenza, quanto la persona si impegna a non danneggiare gli altri, anzi ad offrire loro il massimo ed il meglio di quel che può dare.

Un'alimentazione di tipo vegetariano è ormai riconosciuta essere la più salutare a livello medico-sanitario: un certo tipo di cibo cura e guarisce, e previene anche tante malattie, ed ancor più ci rende consapevoli e sensibili nei confronti dell'importanza della vita e dei suoi valori fondamentali.

©2016 Centro Studi Bhaktivedanta (P)2016 Centro Studi Bhaktivedanta

Cosa pensano gli ascoltatori di Quando il cibo guarisce e rende consapevoli

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    30
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    4
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    4
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    2

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Margherita
  • 03/04/2020

Tempo perso

Modo di parlare saccente e presuntuoso, non c’entra nulla con il titolo, argomento a cui si fa riferimento solo negli ultimi cinque minuti per continuare a non dire nulla.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 16/03/2020

Deludente

Il titolo non rispecchia quanto viene detto. Il termine alimentazione viene pronunciato per la prima volta dopo 25 minuti per poi scomparire di nuovo tra filosofia e altre distrazioni. Se cercate un libro dell’alimentazione questo non fa al caso vostro.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Leonardo
  • 24/09/2019

Da qui in poi la consapevolezza alimentare…

Cosa ne sapete della vostra aggressività?
Dei vostri malumori, della vostra rabbia, della vostra potente isteria?
Da prendere in esame saranno anche tutti gli omicidi e di tutti stupri e violenze alle donne e uomini…
Siamo stati educati da carnivori e con buona probabilità non ce ne siamo mai accorti veramente...
Ossia le pulsioni degli istinti di ferocia che si provano in chi mangia carne saranno di gran lunga superiori da chi si nutre da vegetali;
al posto della carne infatti si potranno assumere i carboidrati più i legumi, per avere lo stesso valore proteico, oppure tra le tante opzioni vegetali, troviamo la quinoa che è un vero super alimento ricco di proteine e vitamine…
La lista sarebbe lunga per elencare tutti gli alimenti vegetali ricchi di proteine da utilizzare al posto della carne, ma siamo esseri vincolati dalle scelte di mercato e foraggiamo la nostra stessa estinzione cibandosi di alimenti di origine animale. Le latrine a cielo aperto sono solo un esempio e causa principale dell'effetto serra.
La scelta vegana è solo un derivato della coscienza più o meno sviluppata di ciascuno, infatti la causa principale dell'effetto serra sono le latrine a cielo aperto degli animali…
Ma questo sarebbe il meno, ció che fa la differenza è la parte relativa all'aggressività, all'isteria, alla violenza, alla rabbia che scaturiscono dal cibarsi da cibi di origine animale… Chi mangia carne è piú aggressivo di una persona che si nutre di vegetali…
Infatti anche i Giainisti criticano l'insegnamento di Gesù nel mangiare il pesce…
Perché si parla di vita anima~le cioè dotata di anima, quindi anche la qualità del pensiero rispetto chi non si nutre di proteine animali sarà di gran lunga migliore, ma piuttosto si potrà preferire il connubio tra carboidrati e legumi per ottenere gli stessi valori proteici.
Tutto questo rispetto nel cibo ha una valenza di fondamentale importanza poi nel rapporto tra esseri umani.
Leonardo da Vinci nel quattrocento ha definito la società ottimale quando anche l'umano tratterà l'animale al pari di un suo simile...
Ma purtroppo siamo ancora molto distanti dalla società libera dalle scelte di mercato, non si può mangiare carne solo per tenere vivo un settore industriale del macello, non si può definirsi pacifisti e mangiare carne, non si può accarezzare il proprio gatto e mangiare coniglio, oppure cibarsi del pesce e dar da mangiare ai pesci nell'acquario…
Viviamo nel mondo dei controsensi e delle incongruenze.
La soluzione piú pacifica per la Natura mi sa che è l'estinzione della specie DIS umana dalla faccia della terra…
(Ci sarebbe molto altro da aggiungere)

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Tommaso Ferigo
  • 30/08/2019

Elephant talk, please

Premetto che ho ascoltato altre conferenza del maestro che mi sono piaciute molto, delle quali ho anche apprezzato le molteplici digressioni che portavano interessanti paralleli tra culture religioni e società.
É questa una bella "chiacchierata dopo cena" che mi hai lasciato poco, invece, se relazionata all'argomento del titolo.