Eugenia Grandet

Letto da: Silvia Cecchini
Durata: 5 ore e 49 min
4.5 out of 5 stars (34 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Eugenia Grandet fu pubblicato nel 1833, e tradotto in italiano da Grazia Deledda. Il personaggio di papà Grandet è l’archetipo dell’avaro, e la figlia, Eugenia, cresciuta sotto il suo regime monastico, riscatta la sua eredità genetica diventando un fiore purissimo e immacolato nel cuore della provincia Francese, forse proprio perché lontana dall’influenza della “morale parigina”. Un capolavoro della letteratura del maestro della letteratura francese del 1800.

Cornice musicale di Fryderyk Chopin.

©dominio pubblico (P)2012 Gli Ascoltalibri

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    20
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    23
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    19
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 21/07/2019

La narrazione ansiogena

Libro bellisimo letto e rilleto. il narratore? la rovina del libro. Punteggiatura non rispettata. troppo veloce. Una corsa.

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • aristide
  • 18/02/2020

Capolavoro. Lettura molto veloce.

Non si commenta un capolavoro.
La lettura è piacevole ma un po' troppo veloce ed impedisce di godere adeguatamente delle mille luci del narrato che spesso fuggono via di corsa.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Mikkibox
  • 20/11/2018

Balzac un narratore "sottile"

La parola nel raccontare di Balzac è un pungolo sottile, scarnificate. con pochi tratti descrive la complessità della vita e di Eugenia. Mai figura di avaro è stata più reale e descritta. Bel libro e buona interpretazione. Non una pietra miliare. Da approfondire l'autore.