Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

La quiete della notte tra il 16 e il 17 luglio 1937 viene turbata a Bellano da un grido di donna. Trattasi di Emerita Diachini in Panicarli, che urla "Al ladro! Al ladro!" perché ha visto un'ombra sospetta muoversi tra i muri di via Manzoni. E in effetti un balordo viene poi rocambolescamente acciuffato dalla guardia notturna Romeo Giudici. È Serafino Caiazzi, noto alle cronache del paese per altri piccoli reati finiti in niente soprattutto per le sue incapacità criminali. Chiaro che il ladro è lui, chi altri? Ma al maresciallo Maccadò servono prove, mica bastano le voci di contrada e la fama scalcinata del presunto reo. Ergo, scattano le indagini. Prima cosa, interrogare l'Emerita. Già, una parola, perché la donna spesso non risponde al suono del campanello di casa, mentre invece è molto attivo il suo cane, un bastardino ringhioso e aggressivo che si attacca ai polpacci di qualunque estraneo. E il Maccadò, dei cani, ha una fifa barbina. 

"A cantare fu il cane" ci offre una delle storie più riuscite di Andrea Vitali. I misteri e le tresche di paese, gli affanni dei carabinieri e le voci che si diffondono incontrollate e senza posa, come le onde del lago, inebriate e golose di ogni curiosità, come quella della principessa eritrea Omosupe, illusionista ed escapologa, principale attrazione del circo Astra per le sue performance, ma soprattutto per il suo ombelico scandalosamente messo in mostra. E per la quale, così si dice, ha perso la testa un giovanotto scomparso da casa...

©2017 Garzanti (P)2019 Adriano Salani Editore

Il principe del noir.
-- The New York Times

Cosa pensano gli ascoltatori di A cantare fu il cane

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    117
  • 4 stelle
    51
  • 3 stelle
    32
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    114
  • 4 stelle
    43
  • 3 stelle
    22
  • 2 stelle
    7
  • 1 stella
    6
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    103
  • 4 stelle
    44
  • 3 stelle
    30
  • 2 stelle
    12
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Pesca
  • 19/06/2019

Simpatico

Andrea Vitali ha un senso dello humor molto spiccato, sottile ed efficace. I capitoli si intrecciano e spesso, l'ultima parola di un argomento diventa la prima di un altro. Il tutto ben articolato, divertente e spassoso. La sua lettura, anche se criticata da molti, la trovo azzeccata. Il suo marcato accento e la lettura solo apparentemente monocorde fanno risaltare le continue battute decisamente British... Aspetto altri suoi libri che mi mettono decisamente di buon umore.

4 people found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elena
  • 28/06/2019

Libro intelligente, scorrevole, quasi naïf.

Uno spaccato di provincia egli anni 30/40 molto interessante. Peccato per la narrazione (dello stesso autore), noiosa, piatta... è riuscito a rovinarmi l'ascolto.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 20/07/2020

A cantare fu il cane

Vitali non mi delude mai! Allegri irriverenti e piacevoli....la lettura di Vitali per me un valore aggiunto....lo adoro!!!!

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Maurizio Modica
  • 19/02/2020

Ottima storia PESSIMO lettore

Vitali come sempre è bravissimo ma pecca di presunzione pensando di fare anche da lettore. Insopportabile con il suo pesante accento lacustre e la pessima dizione. Che facesse solo il medico scrittore ma non leggesse mai i suoi libri.

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Francesca
  • 14/09/2019

Inascoltabile

Ci vuole una buona dose di forza di volontà per arrivare in fondo. Non entro nel merito del libro in sé, il cui apprezzamento è questione di gusto personale, ma non capisco come un autore possa rovinare così il proprio lavoro!

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • BARONE CATERINA
  • 06/07/2019

Grande Simpatia

Il libro è veramente molto interessante simpatico piacevole da leggere peccato però l'interpretazione ....simpaticamente penso che gli autori dovrebbero scrivere e non leggere il loro libro 😁

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 05/01/2021

Il cane: protagonista suo malgrado

Le storie descritte da Vitali mi tengono sempre incollata all ascolto. I particolari che descrive non sono mai " di troppo "e fanno da ponte al capitolo successivo del racconto .Sono nata sul lago di Como , quindi abituata ed amante della cantilena dei " lage'" che trovo perfetta per questa narrazione

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Massimiliano
  • 23/12/2020

Quel paesino del Lago di Como

i desideri, le passioni, le debolezze e la generosità, le bugie piccole e grandi: vizi e virtù degli uomini racchiusi nel piccolo mondo, oramai familiare del paesino lacustre.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Ivana C.
  • 27/11/2020

Perche? Inascoltabile.

Io adoro Vitali. Ma perché questi bravissimi scrittori vogliono anche leggere i loro libri? Perché?? Ci sono dei lettori bravissimi.. Peccato. Non riesco ad ascoltare. Mi irrita. Rimane un bravissimo scrittore.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • sara
  • 12/11/2020

un disguido via l'altro

nonostante tutte le incomprensioni e gli sviamenti subiti il maresciallo riesce sempre a scoprire la verità su ciò che succede nella sua Bellano. un libro letto dal autore ha un fascino particolare, quasi magico.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisa Righi
  • 21/04/2020

Esilarante!

È stata una sorpresa avere l’autore leggere questo racconto arguto, esilarante, avvincentissimo, che calma la mente portando ad atmosfere lontane, ritmi lenti e provinciali, che scaldano il cuore. Vivissimi e simpaticissimi i personaggi, e la stessa voce dell’autore. Grazie Andrea Vitali, geniale!!!