Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

"Casualmente mi guardai allo specchio. La mia faccia stravolta mi parve estremamente ripugnante: pallida, cattiva, vile, con i capelli arruffati. "Va bene così, ne sono contento", pensai, "sono proprio contento di apparirle ripugnante; la cosa mi fa piacere...".

Diviso in due parti, la prima è intitolata "Il sottosuolo", la seconda "A proposito della neve bagnata" e pubblicato nel 1864, "Memorie dal sottosuolo" è uno straordinario monologo nel quale il protagonista si scaglia contro gli ideali di una società basata su scienza e ragione. Il "sottosuolo" rappresenta una sfera psichica, un mondo interiore nel quale cercare riparo dalle leggi imposte dal mondo esterno.

©2019 Claudio Carini (P)2019 Recitar Leggendo audiolibri

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    11
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    12
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Leolali
  • 25/08/2019

Un libro grottesco, fastidioso e geniale

Intensa analisi del disagio esistenziale di un uomo asociale, che con aberrazione infligge e si autoinfligge umiliazioni e disprezzo, in nome di una superiore consapevolezza.
Una visone così lontana da me da renderla quasi dissacrante. Un libro intenso che non lascia indifferenti.
Avevo già ascoltato "Delitto e castigo" interpretato da Carini che si conferma un interprete magistrale di Dostoevskij.