Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

"La peste scarlatta" (The Scarlet Plague) è un romanzo post-apocalittico di Jack London pubblicato nel 1912. Si tratta di un testo visionario in cui l'autore anticipa temi destinati ad avere larga diffusione nei decenni successivi e rimane ancor oggi un punto di riferimento di un genere che gode di fortuna crescente nei film, nelle serie TV, nei fumetti.

Il germe mortale, invisibile nemico dell'uomo, si cela dietro ogni angolo, terrrorizzando la popolazione mondiale; viene affrontato dalla scienza medica ma senza alcuna possibilità di sconfiggerlo. Nel 2073, sessant'anni dopo che l'inarrestabile pestilenza - il "morbo scarlatto" - ha eliminato gran parte della popolazione umana e fatto ripiombare i pochissimi sopravvissuti all'età della pietra, James Howard Smith, un vecchio superstite dell'area di San Francisco, racconta ai nipoti "inselvatichiti" come andarono le cose nel 2013, cercando di impartire loro una lezione di conoscenza e di saggezza.

©2018 il Narratore S.r.l. (P)2018 il Narratore S.r.l.

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    18
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    3

Interpretazione

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    34
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    19
  • 4 stelle
    19
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    3
Ordina per:
  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • iattoni daniele
  • 05 03 2019

Bellissimo libro..

Coinvolgente e bellissimo. Una narrazione coinvolgente.. Una bellissima interpretazione di Moro Sili che rende scena ed atmosfera.

1 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    2 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • silvano
  • 01 03 2019

storiella simpatica

racconto simpatico che anticipa un'apocalisse, un provenire dei film odierni. Simpatici i riferimenti tecnici dell'epoca che lo scrittore pensa siano presenti anche al momento della peste del 2013 come il telegrafo.

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Zio ivan
  • 31 05 2019

apocalittico

sono convinto che prima o poi la natura farà qualcosa di simile. la popolazione umana sta affollando la terra non c'è più posto. buona sopravvivenza a tutti.

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • fabiano
  • 07 05 2019

Interpretazione assurda

Alla fine me lo son dovuto leggere in cartaceo per disperazione. Libro bellissimo che dimostra come London non possa essere considerato un autore per bambini. Non si capisce perché il lettore qui debba interpretare in quel modo la parte con queste vocine da bambino o da vecchietto del far West che rendono tutto pesante, poco credibile e rompono totalmente l'illusione del racconto. Meglio sarebbe una buona lettura, scorrevole e piana invece di questo tono da favoletta idiota...inaffrontabile...

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    2 out of 5 stars
  • Interpretazione
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Cartesio
  • 03 12 2018

Impostazione vecchia

Una sola voce narrante che racconta la fine della civiltà e le speranze per il futuro grazie alla cultura. Noioso e povero.

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    3 out of 5 stars
  • Interpretazione
    1 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Michela DS.
  • 24 11 2018

Bello, ma...

Storia bella, ma il narratore che legge con voce da vecchio, diventa subito fastidiosissimo. ad ogni modo, London vale.

0 su 2 utenti hanno ritenuto utile questa recensione