Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Thomas Hardy (1840-1928), scrittore britannico, segna il passaggio tra il periodo vittoriano e il novecento, di cui anticipa il pessimismo scopenhaueriano: l’uomo, con i suoi sogni e desideri ostacolato da un destino ostile. La tecnica narrativa di Hardy è molto ifluenzata dagli impressionisti:: "un romanzo è un'impressione, non un ragionamento", perciò ricorre spesso a descrizioni pittoriche e ai colori. La sua tecnica narrativa è decisamente cinematografica: il distacco del narratore rispetto ai personaggi , di cui osserva i pensieri e i movimenti, incastonandole nei paesaggi , negli ambienti, con zoom, e campi lunghi, ha fatto sì che il cinema si ispirasse ai suoi romanzi.

In Tess, la protagonista è una fanciulla di campagna che discende da una nobile famiglia decaduta e di cui il destino le farà scontare le colpe. La denuncia sociale che condanna la mentalità vittoriana, che mette al bando le donne “con un passato” è una parte importante del libro.

Cornice musicale: Salut d’amour, di Edward Elgar.

©2012 Gli Ascoltalibri (P)2012 Gli Ascoltalibri

Cosa pensano gli ascoltatori di Tess dei D'Urbervilles

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    31
  • 4 stelle
    19
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    2
Lettura
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    19
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    14
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    6
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    32
  • 4 stelle
    15
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • eriona
  • 02/04/2019

interpretazione pessima

Mi dispiace doverlo dire ma l'interpretazione è stata pessima. una lettura meccanica del libro senza nessun trasporto e emozione. peccato

2 people found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • sara
  • 02/12/2020

Lettura e interpretazione pessime

Purtroppo la lettura è l'interpretazione di questo libro è davvero pessima, non sono riuscita a finirlo, nonostante ero curiosa di conoscere questo libro, non avendolo mai letto.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 26/05/2020

Grande storia, interpretazione poco coinvolgente

Ho apprezzato molto la storia, struggente e drammatica, ricca di pathos e momenti incredibilmente lirici. Purtroppo la lettura, troppo spedita e fredda, non accompagna molto lo spirito del contenuto. Anche i violini all'inizio e alla fine di ogni capitolo, non mi hanno dato la sensazione di assecondare il coinvolgimento emotivo ma, al contrario, di appesantire o addirittura "invecchiare" la storia. In conclusione, Thomas Hardy è un grande scrittore che vale sempre la pena leggere ma avrei sicuramente preferito una resa un po' più moderna della sua opera.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • sara
  • 25/04/2020

Bello

La trama è interessante e non banale. La lettura e l’interpretazione non mi è piaciuta molta. Consiglio comunque l’ascolto :)

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • NAKIA
  • 04/02/2020

Pessima interpretazione

il libro è degno di nota e gustoso, purtroppo viene penalizzato da una lettura a macchinetta a velocità doppi, il che rende l'interpretazione inesistente e nel migliore dei casi fastidiosa.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Selene Corapi
  • 18/12/2017

bellissimo

bellissimo e molto tragico; ne consiglio fortemente l'ascolto.
Un classico della letteratura che non può non essere conosciuto.