Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

“Oblomovismo” è un modo di vivere, anzi, una malattia, il cui termine viene coniato dall’amico del protagonista di questo romanzo di Gonciarov, diventato famoso per la proverbiale pigrizia. Ma non è solo Oblomov, di cui si parla, è tutta la Russia, la vecchia Russia del 1859, anno in cui fu scritto il libro, che viene salutata con un addio nelle pagine finali del libro.L’edizione letta è della UTET, 1932, tradotta e ridotta a cura di Giorgio Leblanc.Cornice musicale : Eugene Onegin, di Tchaikovsky.

Public Domain (P)2014 Silvia Cecchini

Cosa pensano gli ascoltatori di Oblomov

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    30
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    3
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    26
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    4
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    31
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Cico
  • 19/08/2018

stefano

I tagli all' originale ne alterano irrimediabilmente il valore letterario. La recitazione è piuttosto monocorde

2 people found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • simone
  • 19/10/2019

Passate oltre

Lettura pessima! Ci sono errori di pronuncia, la lettrice picchietta sul microfono e si sente persino un’ambulanza in sottofondo. Passate oltre

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Sylvia
  • 15/03/2018

Testo originale stravolto

Mancano così tante parti del libro scritto che diventa un altro libro. Il finale poi è completamente falsato. Non si deve manipolare un testo.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 22/01/2018

Oblomov

Avevo letto il libro moltissimi anni fa. Ascoltarlo ha rinnovato emozione ammirazione e amore. Grazie

2 people found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Ilich R.
  • 08/01/2021

Bel libro, lettura monitona

Nonostante l'impegno la lettura risulta monotona ed inespressiva. Alla lunga diventa molto stancante. Bel libro!

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • EJ
  • 03/12/2020

Abbandono purtroppo l’ascolto

Tagli esagerati rispetto all’originale.
Trovo scorretto che non venga segnalato che si tratta di una versione mutilata.
La lettura è monocorde ma su questo si potrebbe soprassedere...
La storia, quella originale, è da 5 stelline; questa arriva a stento a 3.
Purtroppo abbandono l’ascolto quasi al termine...

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 02/11/2020

incompleto

Bellissimo libro e ben letto. Purtroppo il suo contenuto è incompleto. Molti passi sono stati tagliati.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 29/10/2020

Capolavoro

Capolavoro di Goncarov, peccato solo non sia nella versione integrale, ottima lettura di Silvia Cecchini.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Ciro E.
  • 08/09/2020

Oblomov è un gigante

Simbolo, probabilmente suo malgrado, dell'indolenza e dell'immobilismo delle classi dirigenti russe all'epoca del tardo-zarismo, Oblomov si rivela invece come un critico solo apparentemente bonario del conformismo e della convenzionalita' della vita sociale imposta dalla borghesia emergente anche in Russia. La stessa Olga, al confronto appare come una figura scialba, capace di amare Oblomov solo come presunto uomo ideale, che per amore avrebbe dovuto tradire la propria natura.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Carlo
  • 25/07/2020

Molto bello

... per trovare un piccolo Oblomov dentro ognuno di noi!
Da ascoltare senza dubbio.
Forse se lo avessi dovuto leggere su carta non lo avrei finito confesso!