Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Oskar, un newyorkese di nove anni a suo modo geniale, ama inventare singolari dispositivi. Inventa camicie di becchime per farsi trasportare in volo dagli uccelli in caso di emergenza, inventa un sistema di tubi collegato ai cuscini di tutti i letti di New York per raccogliere le lacrime di chi piange prima di dormire, riversarle nel laghetto del Central Park e mostrare ogni giorno il livello di sofferenza della sua città. A Oskar capita di piangere sul cuscino, da quando suo padre è morto nell'attacco alle Torri Gemelle. E per non soccombere sotto il peso di un dolore così violento e nuovo cerca la forza nella sua fantasia più che nell'abbraccio di chi gli è rimasto.

Un giorno, non troppo per caso, in un vaso azzurro trovato nell'armadio del padre scopre una busta che contiene una chiave. Sul retro della busta c'è una scritta: "Black". Che serratura apre quella chiave? E se Black è un nome, chi è Black? Per scoprirlo Oskar intende bussare alla porta di tutti i Mr e Mrs Black della città, e se il suo viaggio per i distretti di New York non gli riporterà chi se n'è andato per sempre, gli restituirà un passato lontano che ha sconvolto la vita dei suoi nonni paterni e di un'intera generazione: il passato dell'Europa devastata dalla Seconda guerra mondiale.

La vicenda di questo ragazzino eccezionale e della sua famiglia farà piangere, ridere, riflettere. Farà sentire ogni lettore parte di un dolore che va molto al di là della tragedia di Manhattan: è il dolore di tutte le vittime civili dei conflitti, di tutte le città attaccate, di tutti gli amanti che la guerra ha separato per sempre.

©2005 Guanda (P)2018 Adriano Salani Editore


Ambizioso, pirotecnico, enigmatico... Un risultato eccezionale.
-- Salman Rushdie


Un libro commovente e irriverente che ti lascia senza fiato, eppure quel fiato lo tiri fino alla fine, come per magia.
-- Elena Loewenthal, La Stampa

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    25
  • 4 stelle
    13
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Interpretazione

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    35
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    24
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Ordina per:
  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 15 11 2018

Imperdibile

Una storia stupendamente originale; che dispiacere, è finita! Belle anche le interpretazioni, i passaggi di presente e passato, la guerra, la stupidità e la forza dell'uomo.
Rossella

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Guglielmo
  • 05 10 2018

inizio confuso, poi...

inizio confuso, poi incredibilmente tutto prende forma e diventa semplice. A tratti commovente, comunque ha un lato divertente e surreale. consigliato.

  • Totali
    2 out of 5 stars
  • Guido Marzocchi
  • 02 10 2018

Perdita di tempo

Ecco uno di quei libri inutilmente complicati pieni di personaggi che fanno, dicono e pensano cose non già senza senso, ma inutilmente ed artatamente assurde. Tutto per sembrare un'opera tanto tanto intelligente, strana e sopra le righe. La storia centrale terrebbe anche e sarebbe passabile da sola, ma tutto il resto è cosi fintamente profondo (e realmente stupido) da fare rabbia. Se volete leggerlo e poi fare gli intellettuali con gli amici è ottimo. Se cercate un libro godibile è una perdita di tempo.

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione