Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Pubblicato nel 1864, questo breve romanzo è uno spaccato nel dialogo interiore di un impiegato pubblico, che vive “nel sottosuolo”, fuori dalla vita della società. Il libro è diviso in due parti: nella prima le disquisizioni filosofiche dello scrittore di fronte ad un pubblico immaginario, nella seconda, la memoria di un breve periodo della sua vita, che è quasi un racconto a sé.Cornice musicale di Anton Rubinstein.

Public Domain (P)2013 Silvia Cecchini

Cosa pensano gli ascoltatori di Memorie del sottosuolo

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    11
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    8
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    3

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • jonathan
  • 04/06/2018

che dire...

vecchio superato anacronistico...consolatorio....per questo ...immenso.......consigliato leggere leggere leggere leggere leggere leggere leggere leggere leggere attentamente

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Luca
  • 12/02/2018

pensieri su pensieri

incredibile scorcio di pensieri grevi che l'animo può toccare, un concentrato di miseria che mette di fronte ogni lettore/ascoltatore a se stesso, a quante volte quel pensiero, quella cattiveria ha fatto un salto nella nostra testa.