Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Essere ragazzi a Palermo: la contraddizione di trovarti con Giovanni Falcone che ti fa gli auguri di compleanno e il figlio di un noto boss mafioso che è tuo amico perché essere amici, alle scuole elementari, è normale, e bello.

Anni dopo, con alle spalle l'Italia degli anni Novanta, i suoi riti e le sue stragi, come quella di Capaci - rimasta impressa nella memoria di un ragazzo ora divenuto adulto - un vassoio d'argento che appartiene a quel periodo potrebbe rappresentare un'altra prova, vera e concreta, dei rapporti fra la mafia e i vertici politici dello Stato.

©2014 Baldini & Castoldi Srl (P)2020 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Un giorno sarai un posto bellissimo

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    15
  • 3 stelle
    14
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    15
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    26
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Viviana T.
  • 30/04/2020

Casa

Ho sentito il profumo del mare dell'Addaura, ho visto il sole nascondersi dietro monte Pellegrino e visto la scia di schiuma della Tirrenia lasciare il porto, ho gustato la caponata della mamma di Arturo, fatta un pó di più e messa nei barattoli "così te la porti". .. Ho sentito il boato di Capaci.
La mia Palermo vissuta con tutti i sensi, nell'amore e nel disastro che provoca, perché Palermo così è, se vi pare.
Assoluti complimenti! E Grazie.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Ninfa
  • 19/07/2020

Fortuna che c'è Fortuna

Gran bel racconto. A tratti commovente. Una storia che in parte sento anche mia, come se l'avessi vissuta, anzi penso, in parte di averla vissuta di persona, da quel centro storico che allora, soprattutto agli occhi di chi viveva nel quartiere Libertà, poteva comprensibilmente apparire come un pericoloso sobborgo. Relativismo geografico che tanto mi affascina e che dovrei approfondire . Ho partecipato più che ascoltato. E il sentimento di nostalgia prodotto dall'ascolto ha reso più prezioso ogni passo.
Grazie "Tanino". Grazie al narratore. Di cuore.

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Marcello T.
  • 19/06/2020

Non indimenticabile

Il romanzo è scritto con il cuore da chi finalmente oggi può scrivere libri come questi, senza nascondersi, in una città madre e matrigna, bellissima nei ricordi dell’età dell’innnocenza e della primavera dopo il 1992, difficile da assolvere quando troppo poco è cambiato per meritarselo e dare una speranza. Per tutto il tempo una città martoriata dalla delinquenza, in cui riecheggia il l’incubo della trattativa stato-mafia. Ecco l’ho scritto. Ci sono le motivazioni per la ribellione e qualche esempio positivo, ma è ancora poco, torna la rassegnazione.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Raffaella
  • 07/06/2020

escalation di emozioni

iniziato in sordina, va in crescendo fino a non permetterti di sospendere la lettura fino alla fine.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Paola Lala Bettaccini
  • 05/05/2020

Sicilia da sogno e incubo variegato

solo un siciliano può raccontare la quotidianetà , la storia e la mitologia con il calore l'intensità e la leggiadria del vento caldo che fa ondeggiare le zagare