Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Sara non vuole esistere. Il suo dono è l'invisibilità, il talento di rubare i segreti delle persone. Capelli grigi, di una bellezza trattenuta solo dall'anonimato in cui si è chiusa, per amore ha lasciato tutto seguendo l'unico uomo capace di farla sentire viva.

Ma non si è mai pentita di nulla e rivendica ogni scelta. Poliziotta in pensione, ha lavorato in un'unità legata ai Servizi, impegnata in intercettazioni non autorizzate. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri.

E adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso. Anche se è fuori dal giro, una vecchia collega che ben conosce la sua abilità nel leggere le labbra - fin quasi i pensieri - della gente, la spinge a indagare su un omicidio già risolto.

Così Sara, che non si fida mai delle verità più ovvie, torna in azione, in compagnia di Davide Pardo, uno sbirro stropicciato che si ritrova accanto per caso, e con il contributo inatteso di Viola, e del suo occhio da fotografa a cui non sfugge nulla.

©2019 Rizzoli (P)2020 Rizzoli

Cosa pensano gli ascoltatori di Sara al tramonto

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    189
  • 4 stelle
    51
  • 3 stelle
    16
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    3
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    186
  • 4 stelle
    38
  • 3 stelle
    16
  • 2 stelle
    7
  • 1 stella
    4
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    165
  • 4 stelle
    61
  • 3 stelle
    14
  • 2 stelle
    8
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 07/12/2020

bello!

Maurizio de Giovanni, l'inizio dei suoi libri ti confonde la mente con una serie di informazioni confuse, tanto che ti verrebbe voglia di smettere di leggere. poi ti racconta la storia più bella ed emozionante che tu abbia mai sentito! aspetto il prossimo della serie SARA e del COMMISSARIO RICCIARDI!

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Alba Caramanna
  • 06/12/2020

Bravissima Viola Graziosi

Leggere Sara la protagonista della nuova serie gialla di Maurizio De Giovanni non è un'impresa niente affatto facile. È un personaggio che è simbolo della sofferenza e sembra quasi assediato dai suoi stessi fantasmi. La Graziosi sembra cogliere in pieno la sua essenza. E la restituisce nella lettura con grandr rispetto. Sul romanzo, sul testo, invece, continuo a nutrire sporadici dubbi forse se lo metto a confronto con i precedenti capolavori del commissario Ricciardi

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • tegas cinzia
  • 24/01/2021

Avvincente

Bellissimo libro, ottima sequenza di eventi, non banale, non stucchevole e coinvolgente . Al di là della avvincente trama la voce narrante è assolutamente ipnotica.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 24/01/2021

L'altro De Giovanni

Piacevole scoperta: De Giovanni non è solo Ricciardi o Pizzofalcone. Non lo conoscevo. Nonostante l'inizio mi abbia un po' spiazzata, complice la calda voce di Viola Graziosi, il racconto mi ha presto catturata. La magistrale ironia di DeGiovanni mi ha regalato anche numerosi momenti di ilarità. Consigliatissimo

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Stefania
  • 24/01/2021

Un De Giovanni diverso

Non amo molto i personaggi autocelebrativi o troppo "celebrati" dall'autore, anche quando li nomina ripetutamente con gli appellativi, anziché con i loro nomi. Preferisco di gran lunga i personaggi in gamba ma modesti, o quelli immodesti ma simpatici, come l'agente scelto Marco Aragona. Ciò che però mi ha proprio rovinato l'ascolto è stata la lettura della Graziosi: come sempre leeentissima, piatta nella narrazione (riesce a rendere assolutamente grigi anche certi passaggi decisamente spiritosi in puro stile De Giovanni) e riesce a dare un tono davvero odioso alla "bionda" e alla "mora". Forse è solo un mio giusto personale, ma non capisco la scelta della Preziosi per questo genere di lettura

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 23/01/2021

Tutto d'un fiato

Avvincente, poetico, i personaggi descritti con cura, quasi da poterli vedere. La voce è perfetta per questo libro

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • anna maria mugnai
  • 23/01/2021

PARDO UNO DI NOI

Scontato il colpevole, ma mi è piaciuto molto. Entra nei personaggi descrivendoli dall'interno, nella loro diversa umanità. Complimenti anche alla lettrice.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • enrico grassi
  • 23/01/2021

Bellissima storia ...nuova

De Giovanni riesce a far trasparire a parole dei sentimenti e degli stati d'animo avvolte oscure anche per chi li prova

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • liana
  • 22/01/2021

Avvincente, ben scritto da leggere senz’altro

Ben scritto, mi ha tenuta incollata alla trama è la prima volta che leggo Maurizio De Giovanni e mi è piaciuto molto cercherò altri suoi libri. Viola Graziosi è una garanzia per il modo con cui legge facendoti provare tutte le emozioni del libro con la sua cadenza maestrale.Amo questa lettrice......

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Loulou
  • 21/01/2021

Non mi ha convinta per nulla

Una strana storia, tutta un po’ campata per aria. Non so se ci siano dei romanzi precedenti che diano un po’ di senso a questo... così mi lascia perplessa. Tra l’altro ho anche fatto fatica a seguirlo, tra i vari pensieri del ex che riempivano la mente di Sara in determinati momenti e tra il tono monocorde e sempre assolutamente identico della lettrice... Il personaggio di viola del tutto inutile con le sue canzoncine, mi ha fortemente infastidito e ha ancora di più slegato e confuso il tutto.