Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

"Piccolo mondo antico" è pubblicato da Antonio Fogazzaro nel 1896, dopo le amare e luttuose vicende della sua vita (un anno prima muore il figlio ventenne Mariano). Il romanzo, meditato e lentamente composto fin dal 1889, è ambientato negli anni che precedono la seconda Guerra di Indipendenza, nella Valsolda, sulle sponde italiane del lago di Lugano. È la storia della famiglia del nobile Franco Maironi, cattolico e liberale, e della piccolo borghese Luisa Rigey, al cui matrimonio si era opposta la filo-austriaca marchesa Orsola, nonna di Franco.

Le difficoltà economiche e il senso profondo di schiettezza e di giustizia che anima Luisa, rispetto al carattere flessibile di Franco, rendono difficile il rapporto fra i due coniugi fino ad allontanarli quando la piccola figlia Maria muore annegando nel lago; ma mentre Luisa si chiude in se stessa e si dedica allo spiritismo nell'illusione di ricostituire un contatto con la bambina, Franco si trasferisce a Torino, dove lavora e acquisisce la coscienza della necessità di partecipare attivamente alla liberazione delle terre italiane dall'occupazione austriaca. Il romanzo si conclude con l'incontro dei due coniugi all'Isola Bella, nel 1859, dove Franco s'imbarca per raggiungere la riva lombarda del lago Maggiore e combattere con le truppe italiane: l'annuncio del rinnovamento risorgimentale allude a un prossimo, rinnovato rapporto tra Franco e Luisa.

In questo romanzo il Fogazzaro ha scoperto le pure sorgenti della sua sincerità e della sua ispirazione. L'accento nuovo e originale egli l'ha trovato nella rinuncia a tutti i sentimenti torbidi e convenzionali che attraggono le masse e in una più intima comunione con gli ideali che gli erano stati trasmessi dai suoi padri; con gli uomini e la terra della sua infanzia. Egli ha voluto glorificare le cose umili e non comprese dal mondo: un paese nascosto tra le ultime pieghe della terra lombarda; anime generose, dolorose e buone, nascoste tra le pieghe della grande storia...

Insieme a questo titolo potrai ricevere un documento PDF con contenuti extra. Contatta l'Assistenza Clienti per riceverlo.

©2010 il Narratore s.r.l. (P)2010 il Narratore s.r.l.

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Piccolo mondo antico

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    14
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    18
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    10
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • L. C.
  • 30/12/2019

Emozionante e patriottica

Non mi ha entusiasmato ma emozionato ❤️

L’autore evoca la quotidianità di un patriota, dissidente politico nello Stato di polizia dell’occupazione austriaca nel Lombardo- Veneto.

La diretta testimonianza dell’autore avvalora l’intera narrazione.

Facile opporsi al potere costituito in uno Stato democratico; non così in uno Stato autoritario che decreta la morte civile dell’oppositore con la proscrizione, il carcere, la vita alla macchia, il licenziamento, l’isolamento sociale.

L’onore alla memoria di uomini e donne che hanno subito tutto ciò per affermare l’idea d’Italia, passa anche dalla lettura di questo libro.

La democrazia è un processo esercitato nella nostra quotidianità e non è mai delegabile 🇮🇹❤️

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Angelina
  • 24/03/2019

10 STELLE AL LETTORE!

Il romanzo si ambientale alla metà del 1800.
È chiaro che bisogna amare i classici per apprezzarlo, perché a volte è un po' lento ma è scritto in un modo meraviglioso.
Sembra di vedere un film con le descrizioni dei panorami e dei personaggi dell'epoca.
In quanto al lettore, non ci sono parole sufficienti per lodarlo!
Ci sono spesso delle espressioni in dialetto veneto/ lombardo/piemontese e sono galvanizzanti!!! Un attore bravissimo!!!

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Fiamma
  • 16/08/2020

Bellissimo ...

...veramente! Mi ha sorpreso! Dal titolo mi aspettavo un romanzo pieno di merletti tipo "piccole donne" invece è un romanzo bellissimo. Rievoca, è vero, un mondo che non esiste più, bello, profondo e intimamente, quasi "spiritualmente" connesso alla Natura! Descrizioni brevi ed efficacissime, dialoghi diretti e bellissimi, personaggi delineati così bene che si vedono e si sentono e ... che saggezza nell'amore! Che peccato finirlo!!!!!!!!!!!

1 person found this helpful