Pecorelli deve morire

Il processo che ha segnato la prima Repubblica e una nuova pista sui misteri d'Italia
Letto da: Alessandro Pala
Durata: 6 ore e 49 min
Categorie: Storia
4.5 out of 5 stars (53 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Sulla morte di Pecorelli sono stati versati fiumi di inchiostro. Nel corso degli anni, giornalisti, politici e scrittori di professione si sono cimentati nell'arduo compito di ricostruire il contesto storico in cui maturò quel delitto nel modo più dettagliato possibile, scavando nel torbido degli Anni di Piombo e della Strategia della tensione.

Ecco allora comparire come ombre sulla scena del crimine personaggi legati a filo doppio a politica, servizi segreti, Banda della Magliana, banche, mafia, NAR. Andreotti, Licio Gelli, Claudio Vitalone, Massimo Carminati, Pippo Calò, Maurizio Abbatino e tanti altri. Tutti - o quasi - i protagonisti di un'epoca che ancora ha molto da raccontare e molto di più da nascondere. Eppure, una cosa fondamentale è sempre stata tralasciata in questi quarant'anni (era il 20 marzo 1979): chi ha ucciso Mino Pecorelli? Nella ricerca del movente e di quel "grande vecchio" che avrebbe manovrato tutto e tutti, si è persa di vista la cosa più importante: la morte di un uomo. Un delitto che, ancora oggi, non ha un colpevole.

Con questo audiolibro, Valter Biscotti - al quale spettò il compito di difendere in tribunale l'imputato Pippo Calò dall'accusa di essere stato, assieme ad Andreotti, il mandante dell'omicidio - ci porta all'interno di quelle aule affollate, in prima linea di quella che lui stesso definisce "la trincea della Repubblica", dove politica e malavita s'intrecciano, dove si stipulano alleanze e dove si avvicendano piccoli e grandi tradimenti. Lo fa riaprendo i cassetti della memoria e quelli del suo archivio, dove conserva materiale documentale che non ha mai visto la luce, in particolare l'identikit dell'assassino e le trascrizioni originali dei verbali di udienza di alcuni degli imputati, come Maurizio Abbatino e Tommaso Buscetta.

Inoltre, l'audiolibro si arricchisce della testimonianza inedita di Rosita Pecorelli, sorella del giornalista ucciso, che a quarant'anni di distanza offre un'immagine alternativa del fratello rispetto a quella tramandata fino a oggi e rilegge la vicenda secondo il suo punto di vista.

©2019 Baldini & Castoldi Srl (P)2019 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa ne pensano gli iscritti
Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    34
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    33
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    32
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Alessandro
  • 16/12/2019

Marco 58 Bellissimo.<br />

ITALIANI ASCOLTATE QUESTO AUDIBLE ....
E APRITE GLI OCCHI.
INTERPRETAZIONE DA 10 E LODE. OK

3 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 22/01/2020

Resoconto interessante

Interessante e approfondito resoconto delle indagini relative a un luttuoso fatto di cronaca del nostro paese.

1 person found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • MicC
  • 21/05/2020

libro ingannevole

Più che un libro su Pecorelli è un libro dove Pecorelli viene usato come pretesto dall'autore per tessere le lodi del "grande" uomo Giulio Andreotti. Tutto questo forse perché un libro con un titolo veritiero del contenuto non lo avrebbe comprato nessuno.