Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 10,95 €

Acquista ora a 10,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

La sera del 28 marzo 1944 i violenti colpi alla porta di casa fanno riemergere negli adulti della famiglia Perlow antichi incubi. La pace trovata a Fiume, dopo un lungo peregrinare per l'Europa cominciato agli inizi del Novecento in fuga dai pogrom antiebraici, finisce bruscamente: nonna, figli e nipoti vengono arrestati e, dopo una breve sosta nella Risiera di San Sabba a Trieste, deportati ad Auschwitz-Birkenau, dove molti di loro saranno uccisi.

Sopravvissute alle selezioni forse perché scambiate per gemelle o forse perché figlie di un padre cattolico, o semplicemente per un gioco del destino, le due sorelle Tatiana (6 anni) e Andra (4) vengono internate, insieme al cugino Sergio (7), in unKinderblock, il blocco dei bambini destinati alle più atroci sperimentazioni mediche. In questo libro, le sorelle Bucci raccontano, per la prima volta con la loro voce, ciò che hanno vissuto: il freddo, la fame, i giochi nel fango e nella neve, gli spettrali mucchi di cadaveri buttati negli angoli, le fugaci visite della mamma, emaciata fino a diventare irriconoscibile. E sempre, sullo sfondo, quel camino che sputa fumo e fiamme, unica via da cui "si esce" se sei ebreo, come dicono le guardiane.

L'assurda e tragica quotidianità di Birkenau penetra senza altre spiegazioni nella mente delle due bambine, che si convincono che quella è la vita "normale". Il solo modo per resistere e sopravvivere alla tragedia, perché la consuetudine scolora la paura. Finché, dopo nove mesi di inferno, ecco apparire un soldato con una divisa diversa e una stella rossa sul berretto. Sorride mentre offre una fetta del salame che sta mangiando: è il 27 gennaio 1945, la liberazione. Che non segna però la fine del loro peregrinare. Dovrà passare altro tempo prima che Tatiana e Andra ritrovino i genitori e quell'infanzia che è stata loro rubata. Le sorelline trascorreranno ancora un anno in un grigio orfanotrofio di Praga e alcuni mesi a Lingfield in Inghilterra, in un centro di recupero diretto da Anna Freud, dove finalmente conosceranno la normalità.

Secondo le stime più recenti ad Auschwitz-Birkenau vennero deportati oltre 230.000 bambini e bambine provenienti da tutta Europa, solo poche decine sono sopravvissuti. Questo è lo struggente racconto di due di loro.

©2019 Mondadori (P)2020 Mondadori

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Noi bambine ad Auschwitz

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    132
  • 4 stelle
    24
  • 3 stelle
    16
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    121
  • 4 stelle
    22
  • 3 stelle
    15
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    133
  • 4 stelle
    19
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 08/04/2020

memoria

E' importante cercare di capire quello che ora sembra già lontano ma non lo è, è importante ricordare. grazie per questo libro testimonianza.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Andrea
  • 26/05/2022

sublime

bellissimo e illuminante, non indugia tanto sugli orrori, ma su come le bimbe siano sopravvissute ad essi, sul coraggio della mamma, su come hanno gestito i ricordi e siano riuscite a farne strumento per non "sopravvivere", ma VIVERE

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Tatsiana Y.
  • 02/02/2022

Un libro molto emozionante

È un libro che fa riflettere parecchio, fa vedere le cose da un'altra prospettiva.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • RENO
  • 28/01/2022

inquietante

nonostante cerco sempre più informazioni su questo argomento,non riesco a capacitarmi che tutto ciò sia avvenuto,più vado avanti nella ricerca più tutto ciò mi inquieta nel modo più profondo lasciandomi addosso una tristezza che non riesco a descrivere.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Kindle
  • 28/10/2021

Bello

Effettivamente più che un racconto una biografia di due sopravvissute, ma utile allo scopo. Ottimo per il lettore comune ma anche per fini educativi e scolastici

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 13/09/2021

Non dimenticare

È un libro che chiunque dovrebbe leggere o ascoltare. strazia il cuore, ma non va dimenticato l'orrore. il libro mi è piaciuto perché si sofferma a raccontare anche tutto il "dopo", come hanno vissuto la vita da sopravvissute.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Chiara DG
  • 13/07/2021

Crudele e sconvolgente

Nella sua semplicità narrativa riesce a straziare il cuore.
Le lacrime hanno solcato il viso per tutto il tempo di ascolto... Che non accada mai più!
Noi non dimenticheremo.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Antonio
  • 03/05/2021

Il miglior libro mai letto/ascoltato

Mi sono venute le lacrime dall’inizio alla fine. Credo che questo libro mi abbia cambiato molto.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta
  • 10/03/2021

Non è solo storia di lager

Aiuta a comprendere perché a volte non bastano 50 anni per trovare la forza di ricordare e testimoniare

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Mara O.
  • 13/01/2021

non ci sono parole!

dopo una lunga prefazione un po' noiosa inizia il racconto vero e proprio, una frase mi ha colpito " tutti in piccola parte siamo responsabili di cui che è successo" detto da una sopravvissuta fa riflettere molto.