Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Milano, 1951. Margherita, una bella ragazza poco più che ventenne, è una "squillo" di alto bordo in una casa d'appuntamenti milanese. Un giorno viene a sapere che un'amica d'infanzia è accusata dell'omicidio del suo fidanzato, il capo di una banda della ligera - così era detta la malavita milanese - di Lambrate. Incredula, Margherita è certa della sua innocenza e si improvvisa detective per scoprire il vero colpevole e togliere così dalla galera l'amica del cuore.

Rubando il tempo all'esercizio della professione, che svolge con fantasia e notevole successo, la ragazza si imbarca in una personale e solitaria indagine clandestina, senza poter usufruire dei mezzi e dell'autorevolezza delle forze dell'ordine. Contando dunque solo sulla sua intelligenza e un naturale intuito investigativo, passo dopo passo, fra mille difficoltà, Margherita imbocca la strada giusta e scopre alla fine il vero assassino, che consegna su un piatto d'argento alla polizia.

In questo romanzo il lettore incontra personaggi davvero memorabili: accanto alla bella Margherita c'è l'astuta contessa che gestisce la casa d'appuntamenti di via Monte Rosa dove la nostra protagonista esercita la professione e i suoi altolocati clienti; ma anche Leonardo, il capo della banda della ligera di Porta Venezia, e poi una bellissima, giovane donna, sosia dell'attrice Silvana Mangano, pericolosamente attratta da chi lambisce la "cattiva strada"...

>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale. 

©2017 Società Editrice Milanese (P)2018 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di La squillo e il delitto di Lambrate

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    61
  • 4 stelle
    30
  • 3 stelle
    17
  • 2 stelle
    8
  • 1 stella
    5
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    69
  • 4 stelle
    30
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    3
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    45
  • 4 stelle
    26
  • 3 stelle
    24
  • 2 stelle
    9
  • 1 stella
    7

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • olto
  • 31/08/2018

Altamente godibile.

Sono originario di quei luoghi e risentendo il nome di vie e negozi di Milano che appartengono alla mia infanzia oltre al piacere di ascoltare commenti in dialetto milanese mi consente di affermare con enfasi di aver goduto l’ascolto di un buon racconto magistralmente interpretato.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • R. Patti
  • 29/06/2018

Delizioso !

Negli audiolibri un ruolo importante gioca il narratore .. per questo ascolto il potere della narrazione supera il testo che non mi è dispiaciuto ma non è IL libro. Delizioso testo e deliziosa storia con cui rilassarci uno o due pomeriggi di dolce far nulla. Notevole Onofrietti e la sua narrazione ... seguirò le sue letture !

1 person found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Paxi
  • 10/05/2018

poco credibile

Non so che cosa dire, stile molto scolastico, dialoghi poco credibili, alcuni avvenimenti sono improbabil, abbastanza piatto.

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Simona Erika e Francesco
  • 06/05/2018

Carino

trama semplice, un po' banale
narrata bene
Carino ma non eccezionale , poco movimentato , poca suspance !

1 person found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • FRANCESCO
  • 18/05/2021

Brutto e noioso

Banale improbabile pieno di luoghi comuni personaggi macchiette e con una immagine di Milano stereotipata. Cenni di cultura musicale televisiva e cinematografica di basso pregio. Un giallo piatto piattissimo una perdita di tempo deludente e senza un minimo colpo di scena. Sconsigliatissimo. Letto tuttavia molto bene.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Adri
  • 19/04/2021

INTRIGANTE

Simpatico. Ben scritto. Ottimamente letto. Seguirò L autore nelle sue prossime fatiche. Come rendere “ piacevole “ una storia di omicidio.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Matteo C.
  • 27/03/2021

Sorpresa!!

Non conoscevo questo autore, ma essendo fan di Onofrietti, l’ho scovato ed è stata una vera rivelazione!! Una penna che ricorda Pavese mescolato a Serbanenco ... adorabile!! Poi che dire del lettore!!! Fantastico come sempre❤️❤️❤️

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 24/11/2020

delizioso

un racconto scritto e letto in modo semplicemente delizioso , lo si ascolta d'un fiato tanto ti affascina.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • sara
  • 24/10/2020

primo ma non ultimo

mi è piaciuta molto la descrizione della città, nella quale sono cresciuta, soprattutto perché fatta in un periodo in cui non ero ancora nata e delle sue tipicità e/o caratteristiche.
mi piace che il personaggio principale è una persona comune con un lavoro"eccentrico".
ben scritto, buona interpretazione del lettore.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Maurizio Attilio Ricci
  • 27/06/2020

Novella 2000

Dialoghi surreali, pedanteria e dettagli noiosi e inutili, profondità psicologica da terza elementare.
Aggettivi e scelte lessicali desolanti.
Praticamente inascoltabile per la banalità.