Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Roma, 1903: la quiete della dolce notte estiva è turbata da un delitto perpetrato nel luogo più inviolabile, il Vaticano. Una guardia svizzera viene trovata morta insieme a una cameriera. Il vecchio papa ha le mani legate: indagini ufficiali solleverebbero un polverone, mettendo a repentaglio la credibilità della Chiesa. Ci penserà il Padre Eterno a punire il colpevole. Ma quel che Leone XIII vuole assolutamente impedire è che, dopo la sua morte, il soglio di Pietro sia occupato da una persona coinvolta nel crimine.

Così, per risolvere il mistero con la dovuta discrezione, Leone XIII decide di avvalersi della consulenza di un medico viennese, che si dice abbia elaborato teorie che rivoluzioneranno per sempre l'indagine della mente umana: Sigmund Freud. Con il suo metodo psicoanalitico, Freud dovrà portare alla luce il segreto che si cela nel cuore buio di uno dei cardinali destinati a diventare papa: Mariano Rampolla del Tindaro, il segretario di Stato, Luigi Oreglia di Santo Stefano, decano dei cardinali e camerlengo, Joaquín De Molina y Ortega, aiutante di camera del pontefice. E dovrà fare in fretta, perché il colpevole potrebbe tornare a colpire. Ad affiancarlo, un novizio in cui il papa ripone totale fiducia, Giuseppe Angelo Roncalli, giovanissimo ma già in odore di santità.

Tra le strade chiassose di una Roma abbacinante e dentro le spesse mura del Vaticano - in cui convivono la bellezza senza tempo della Cappella Sistina e le stanze segrete in cui si tessono complicate trame diplomatiche - si muove uno straordinario gruppo di personaggi. Sigmund Freud, nella cui severa imperturbabilità trova spazio l'incapacità di resistere a un buon sigaro e alle lusinghe femminili; Leone XIII, papa modernissimo e sagace, che all'eccentricità unisce una fede concreta e propositiva; un giovane novizio, Giuseppe Angelo Roncalli, d'animo puro e cervello fine, e la cameriera Maria, semplice, intelligente e sensuale, con sua figlia Crocifissa, uno spirito ribelle che non si fida del dottore viennese...

Dalla penna di uno dei più importanti autori di romanzi storici, una narrazione dal ritmo veloce e coinvolgente, la prima indagine del dottor Sigmund Freud.

>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.

©2016 Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (P)2018 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    19
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    23
  • 4 stelle
    9
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    3

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    10
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    2

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Bezzi Djehad
  • 19/11/2019

A dire poco meraviglioso

Mi è piaciuto tanto il passaggio tra imbrogli del Vaticano e psiche. Inoltre l'interpretazione permette di "vivere" le vicende invece di esserne semplice osservatore.

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • DC
  • 20/07/2019

Giallo storico, con risvolti curiosi

Ascolto piacevole, romanzo scorrevole. Non un capolavoro ma con un certo fascino dato dall' ambientazione e da personaggi realmente esistiti.

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 17/04/2019

non eccelso

Romanzo carino, simpatico in certi punti, ben narrato. Giallo abbastanza intrigante da voler arrivare fino alla fine anche se ero comunque dubbioso su diversi elementi. Intrighi, discorsi e misteri tra scienza e religione in un miscuglio tra fantasia e fatti e personaggi reali sono un punto di forza, ma non ho apprezzato così tanto la figura quasi da "macchietta" di un grande come Freud. Non lo conosco come persona, non so se era davvero così ossessionato dai sigari (se ne parla praticamente ogni pagina del libro, cosa che mi ha disturbato non poco), se era un fedifrago, se parlava così bene l'italiano tanto da esser chiamato a indagare al posto di veri detective (lo so che usando il nome di Freud il libro attira sicuramente di più...), se aveva davvero così tanti difetti e ossessioni varie così come viene presentato. E non so se c'erano davvero così tante vipere tra quei personaggi nel Vaticano, e se i personaggi reali citati erano davvero così. Troppi dubbi per farmi apprezzare meglio un romanzo, che preferirei possibilmente con personaggi inventati con una storia realistica.
E il finale? Cosa ha risolto Freud? C'era proprio il caso di scomodarlo? I prossimi saranno Einstein o Nicola Tesla?