Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
La carne copertina

La carne

Di: Emma Glass
Letto da: Liliana Bottone
Iscriviti - Gratis i primi 30 giorni

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.

Acquista ora a 4,95 €

Acquista ora a 4,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

C'era una volta un uomo fatto di salsicce. E c'era una volta una ragazza vegetariana. L'uomo fatto di salsicce aggredisce la ragazza vegetariana. La ragazza vegetariana torna a casa col sangue che cola lungo le cosce, sutura la ferita con ago e filo e prova a fare come se niente fosse.

Ma fare come se niente fosse è difficile, perché l'uomo fatto di salsicce non smette di perseguitarla: spiandola dal bosco vicino a scuola, affacciandosi a una finestra, spuntando da un lampione.

La ragazza vegetariana non riesce a dormire, con il ricordo di quella gigantesca bocca spalancata, non riesce a concentrarsi, con quell'odore di grasso bruciato nelle narici, non riesce a mangiare, con lo stomaco gonfio e teso come un tamburo. Sente qualcosa di mostruoso crescerle dentro.

Per riavere indietro la sua vita - andare a scuola, a nuotare, incontrare il fidanzato - la ragazza vegetariana assale l'uomo fatto di salsicce e lo cucina a un barbecue di famiglia. Poi si butta in piscina, ma il suo corpo si spolpa e diventa un osso. E poi la ragazza vegetariana e l'uomo fatto di salsicce non c'erano più.

"La carne" è la perturbante opera prima di Emma Glass : una fiaba-incubo lirica e bizzarra, una storia di iniziazione tragica all'umano destino, il racconto di come il male a un certo punto, brutalmente, penetra la vita che, da lì in avanti, non può occuparsi d'altro che di fare i conti con il male - perché la vita questo è: una storia di sopravvivenza, non sempre a lieto fine.

Emma Glass la articola con una prosa ritmica, percussiva, viscerale; un linguaggio che ha nello sperimentalismo di James Joyce il più diretto ascendente. L'indicibile, difatti, necessita di magia per essere proferito, comunicato, elaborato. L'innominabile deve essere sublimato. E la magia dell'arte è l'unico strumento che abbiamo.

©2018 Il Saggiatore S.r.l. Tradotto da Franca Cavagnoli (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di La carne

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    18
  • 4 stelle
    18
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    35
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    20
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Utente anonimo
  • Utente anonimo
  • 13/09/2022

Violenza e carne

Recensione a cura della pagina Instagram pagine_e_inchiostro:
La carne é una fiaba dark, un’allegoria cupa e cruenta sulla violenza se$$uale. Un incubo culinario, per così dire, perché i protagonisti di questo romanzo sono dei cibi.
La protagonista é Peach, una pesca vegetariana, che viene brutalizzata e perseguitata da un uomo fatto di salsicce. Nessuno intorno a lei pare rendersi conto dell’aggressione: non Baby (il fratellino gelatina), non Green (il suo fidanzato broccolo), non Budino (il suo professore).
La carne si rivela un romanzo cruento, raccontando della pesca macilenta, delle sue sensazioni fisiche, dei suoi torti subiti. Un’allegoria spiazzante, delirante, incalzante. Il ritmo é claustrofobico, perfetto per descrivere questa situazione, con un numero di pagine così ridotto. Il linguaggio é estremamente musicale. Una lettura peculiare, ma di impatto.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Costanza Biancucci
  • Costanza Biancucci
  • 20/12/2021

Descrizione forviante

Crudo me lo aspettavo, e crudo è stato.
Ma da altre recensioni e descrizioni mi aspettavo tutto oki metaforico. Non so magari si è persa nella traduzione? Oppure una semplice descrizione sbagliata. Comunque bel libro, scorrevole.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Luca SimplyCook
  • Luca SimplyCook
  • 10/05/2021

psichedelico

Libro sopra le righe!
Lettura fantastuca
una montagna russa di emozioni e sensazioni
da leggere o ascoltare!