Il confine di Bonetti

Letto da: Daniele Monachella
Durata: 5 ore e 33 min
4 out of 5 stars (47 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Un'ultima notte da leoni con gli amici di sempre, una soltanto. Cosa può esserci di male? E invece il notaio Ranò, facoltoso borghese romano, si ritrova in cella, e poi davanti al magistrato. E la verità viene fuori. Non solo il racconto della folle serata in cui è naufragata la reunion, ma, come un fiume in piena, la confessione di una vita, delle avventure di un ragazzo e del suo eterogeneo drappello di compagni. Con al centro di tutto lui, il grande amico che ce l'ha fatta, Marco Bonetti, famoso regista finito con lui in carcere...

Nella "confessione" di Ranò si dipana così un percorso di formazione illuminato da una grande amicizia maschile, tra catastrofi sentimentali e bravate al limite del decoro. Come abbiamo perso di vista i sogni di quando eravamo giovani? Qual è il confine tra adolescenza e vita adulta, tra possibilità e rimpianto, tra successo e tradimento?

Per la prima volta Giovanni Floris racconta la realtà con gli strumenti del narratore, tessendo immaginazione ed esperienze nella trama di un romanzo scanzonato e commovente. La storia del notaio Ranò e del regista Bonetti è infatti anche la storia della sua generazione, i ragazzi degli anni ottanta: quelli del riflusso, della televisione commerciale, del crollo delle ideologie. Ma anche quelli, forse gli ultimi, che hanno vissuto l'adolescenza come un periodo magico e pieno di possibilità, con l'idea di potercela fare, contando solo sulle proprie forze.

©2014 Giangiacomo Feltrinelli Editore S.r.l. (P)2019 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    25
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    28
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    24
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    3

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 30/04/2020

Non male

Non male, non sapevo cosa aspettarmi ma tutto sommato il libro è risultato piacevole. All'inizio la voce del narratore non mi è piaciuta, diciamo nelle prime 2 ore di ascolto, scandiva così tanto le pearole da sembrare la voce registrata dell'assistente google. Poi è decisamente migliorata.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • ElyT
  • 16/02/2020

Superare il confine...

Il romanzo "ricorda" la generazione degli anni Ottanta, anni delle comitive, degli abiti firmati come segnali di appartenenza, dei film e della musica del periodo e delle corse in motorino.
È la storia di un gruppo di amici di scuola, Bonetti, Navarra, Fochetti, Gallo e dell'io narrante Ranò che ripercorre davanti ad una stravagante PM sessantacinquenne durante l'interrogatorio in carcere a Rebibbia.
È la "confessione fiume " di ricordi di gioventù, di scorribande, di vacanze, di fughe dai ristoranti al momento di pagare il conto, di prime esperienze ed avventure amorose. Ragazzi con la voglia di superare il confine tra l'adolescenza e l'età adulta, tra i sogni e la realtà, ma con la capacità di vivere al confine senza mai farsi attrarre dal baratro.
Confine varcato da adulti in una "notte brava".
La parte emozionale del racconto è fatta vivere ottimamente dal narratore e dai toni e colori della sua meravigliosa voce.
Consiglio l'ascolto!

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • luisa fracassini
  • 29/10/2019

Quanto è difficile l'adolescenza lescenza

Una patetica goliardata tardiva è l'occasione per riandare all'adolescenza e liberarsi di falsi miti e incertezze. Il libro parte apparentemente prosaico e pian piano cresce fino alla catarsi finale

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • stefano cruccu
  • 30/07/2019

Molto toccante

Un piacevolissimo racconto su un gruppo di amici alle porte dei 50 anni che rivive la loro giovinezza con ricordi divertenti e scanzonati.
Diverte e fa riflettere su come sia difficile crescere

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Andrea Campelli
  • 13/07/2019

Tre centimetri sopra Moccia

Romanzetto senza pretese con una patina amara e un po' stucchevole di nostalgia per gli anni passati,infarcito di citazioni che a noi 40-50 enni romani mettono solo tristezza. Narrato da una voce bella ma che non essendo romana rende il contenuto ancora più banale. Peccato,occasione persa da un bravo giornalista