Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Con parole precise copertina

Con parole precise

Di: Gianrico Carofiglio
Letto da: Gianrico Carofiglio
Iscriviti - Gratis i primi 30 giorni

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.

Acquista ora a 4,95 €

Acquista ora a 4,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Occuparsi del linguaggio pubblico e della sua qualità non è un lusso da intellettuali o una questione accademica. È un dovere cruciale dell'etica civile. Non è possibile pensare con chiarezza se non si è capaci di parlare e scrivere con chiarezza.

Sono parole del filosofo John Searle, teorico del rapporto fra linguaggio e realtà istituzionali. Le società vengono costruite e si reggono essenzialmente su una premessa linguistica: sul fatto cioè che dire qualcosa comporti un impegno di verità e di correttezza nei confronti dei destinatari.

Non osservare questo impegno mette in pericolo il primario contratto sociale di una comunità, cioè la fiducia in un linguaggio condiviso. L'antidoto è la scrittura civile, cioè quella limpida e democratica, rispettosa delle parole e delle idee.

Scrivere bene, in ogni campo, ha un'attinenza diretta con la qualità del ragionamento e del pensiero. Implica chiarezza di idee da parte di chi scrive e produce in chi legge una percezione di onestà.

©2015 Rosaria Carpinelli Consulenze Editoriali Srl (P)2021 Audible Studios

Gianrico Carofiglio torna a ricordarci una grande verità: non è possibile pensare con chiarezza se non si è capaci di parlare e scrivere con chiarezza. Sta qui l'utilità di questo libro che è un po' un saggio teorico, un po' un manuale d'istruzioni, con dentro non meno rigore che ironia. Con molti strumenti per smascherare le tre ragioni che stanno dietro il parlare oscuro - pigrizia, narcisismo, esercizio del potere - più un consiglio sulla premessa fondamentale del parlar chiaro: e cioè, avere qualcosa da dire.

-- Paolo Foschini, Corriere della Sera

Questo brillante saggio parte dal presupposto che le parole possano essere usate tanto per informare correttamente quanto per ingannare. Con esempi appropriati - retorica, letteratura, legislazione e saggistica - l'autore illustra quali tranelli possano essere tesi 'a parole'. E, per converso, quali regole dovrebbero presiedere a una onesta e leale comunicazione.

-- Il Venerdì di Repubblica

Un manuale pratico sul buon uso delle parole nei mestieri del potere: per la politica, per la comunicazione economica e aziendale, per il giornalismo. In questo slalom tra regolamenti contorti e sentenze indecifrabili Carofiglio si fa supportare dalla grande letteratura, da Calvino a Dickens, da Flaubert a Hugo.

--Massimiliano Panarari, La Stampa 

Cosa pensano gli ascoltatori di Con parole precise

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    217
  • 4 stelle
    79
  • 3 stelle
    12
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    192
  • 4 stelle
    66
  • 3 stelle
    25
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    3
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    202
  • 4 stelle
    69
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Nice
  • Nice
  • 17/01/2021

Da rileggere spesso

Da leggere e rileggere spesso per chiunque produca testi giuridici.
Evidenza con semplicità disarmante la mancanza di logica dietro il linguaggio burocratico e giuridico.
Se scrivessimo in modo migliore, ne guadagneremmo tutti.

3 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Marina
  • Marina
  • 23/01/2021

Con parole precise

Iniziato e concluso praticamente, per rimanere in tema dell'autore : "bevuto", affascinata e meravigliata dalle sottolineature dell'autore.

2 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Pispino
  • Pispino
  • 06/02/2021

Attenti alle parole

Questo saggio segue di cinque anni ' la manomissione delle parole' che mi aveva fatto molto riflettere sull'argomento. Ma a differenza dell'altro testo, che sembrava nato per caso per una ispirazione del momento, questo ha una motivazione netta: la necessità etica di farci capire come l'uso delle parole, di gerghi di settore, ledano con meccanismi neppur troppo celati, i principi fondamentali della libertà e della democrazia. In dettaglio l'autore ci descrive ambiti che conosce bene il mondo politico e della giurisprudenza facendoci in qualche caso sorridere ma anche ben capire che le parole creano e distruggono e che tutti dobbiamo lottare contro usi della lingua che tendano, con la loro poca chiarezza a mantenere privilegi, a favorire fraintendimenti e utilizzi fraudolenti.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Utente anonimo
  • Utente anonimo
  • 11/11/2022

Leggi

Bisognerebbe leggerlo per apprezzarne a fondo il contenuto, l'ascolto non si addice non gli rende giustizia

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di sara
  • sara
  • 22/10/2022

Molto interessante

È un libro che ti apre nuove prospettive e ti fa percepire l'importanza fondante delle parole

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Cliente Amazon
  • Cliente Amazon
  • 05/09/2022

recensione

Poesia allo stato puro. Avevo già letto questo libro e devo dire che la versione qui proposta, con la voce dell'autore, risulta ancora di più godibile e comprensibile. Contenuti sopraffini

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di KATHARINA
  • KATHARINA
  • 17/04/2022

Utile e prezioso

Un libro prezioso, istruttivo e prezioso e al contempo scorrevole e piacevole. Tanto che ho preso anche la versione cartacea per avere traccia scritta di certi concetti e passaggi. Mi affascina da sempre la proprietà di linguaggio di Carofiglio e questo libro ne è l'ennesima prova

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
Immagine del profilo di C
  • C
  • 20/09/2021

Interessante

Interessante lettura. Utili consigli. Carofiglio continua a piacermi. C’è da chiedersi: perché non insegnare la “semplicità “ fin dall’infanzia ?

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Gianfranco
  • Gianfranco
  • 13/07/2021

come sempre

come sempre Carofiglio é una garanzia di qualità. in questo saggio tiene insieme etica e tecnica in modo efficace. il fatto che sia luinstesso a leggere i suoi audiolibri, poi, mi è sempre sembrato un valore aggiunto.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Utente anonimo
  • Utente anonimo
  • 13/06/2021

Ammirazione sconfinata

Le parole sono suoni che ben combinati danno una melodia, oppure portano le mani alle orecchie.
Se poi si è costretti a leggere brutte “composizioni” può diventare una punizione, una violazione dell’art 2 della Costituzione.

Sono un avvocato e navigo in letture di atti noiosi, vuoti o letali per le cattiverie inutili al fine giuridico, ma capaci di rovinare i rapporti umani.
Mi auguro che la cultura dell’uso delle parole diventi un dovere etico di efficacia.
E mi auguro, ancora, che Carofiglio apra una scuola, sarò la prima iscritta.