Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Cenere copertina

Cenere

Di: Grazia Deledda
Letto da: Silvia Cecchini
Iscriviti - Gratis i primi 30 giorni

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.

Acquista ora a 5,95 €

Acquista ora a 5,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Pubblicato a puntate nel 1903, ambientato nella Sardegna nuorese e a Roma, lo conosciamo anche per la riduzione cinematografica con l'interpretazione di Eleonora Duse. Vi si tratta il tema del destino, che "come un filo" tira la vita anche di chi cerca di resistergli. Il paesaggio, come sempre, accompagna con i suoi colori e odori le vicende dei protagonisti.

©1940 Public domain (P)2022 Silvia Cecchini

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Cenere

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
Immagine del profilo di Cliente Amazon
  • Cliente Amazon
  • 08/11/2022

Melodramma sardo.

Un libro in cui ancora riecheggia il melodramma ottocentesco, intriso com'è di tormenti morali, senso dell'onore, destino tragico e di un certo patetismo religioso. Anche la prosa non è ancora quella asciutta di "Canne al vento". Il valore aggiunto è l'ambientazione sarda e lo sguardo dolente sulle miserie di un'umanità derelitta.