Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Marchesa Colombi è lo pseudonimo con cui Maria Antonietta Torriani (1840-1920) scrisse le sue opere. Questo romanzo, apprezzato da Natalia Ginzburg e da Italo Calvino, fece sì che questa scrittrice fosse apprezzata maggiormente dopo la sua morte. I suoi romanzi sono di stampo sociale e in difesa dell’uguaglianza tra donne e uomini, ma non per questo perdono la loro vivacità, umorismo e sensibilità.Cornice musicale: Musica proibita di Stanislao Gastaldon, suonata da Ivan Genesio.

Public Domain (P)2011 Gli Ascoltalibri

Cosa pensano gli ascoltatori di Un matrimonio in provincia

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Massimo
  • 06/07/2018

Piacevole lettura

Bellissima descrizione di una famiglia della provincia novarese di fine 800. Una storia divertente e ironica, ma anche disincantata e malinconica.
La narratrice interpreta benissimo gli stati d'animo e le emozioni dei personaggi. Consigliato!

1 person found this helpful

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • C.
  • 13/03/2013

Un intenso piacere

Questo libro era fra i preferiti di Natalia Ginzburg forse per la sua casalinga comicita' che sfiora il melodramma senza mai caderci dentro.