Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Apri il tuo portafoglio. Cosa vedi? Scontrini, tessere della palestra, del discount, fotografie di tuo figlio, della donna o dell'uomo di cui sei innamorato, la patente, il documento d'identità, la carta di credito, i biglietti da visita. Tutti oggetti che descrivono perfettamente chi sei, cosa fai, che persona ambisci a essere. Anche la tua casa, se ci pensi bene, dice molto di te: hai una tv nuova, i quadri di un artista che credi ti rappresenti, sul balcone hai costruito un piccolo orto verticale - va di moda, e poi è un'ottima strategia per risparmiare qualche euro sulla spesa. 

Da anni desideravi avventurarti in qualche località esotica e pericolosamente sperduta: hai già ricaricato la prepagata, scelto il volo più economico, confermato la stanza di un albergo a due stelle, ma con piscina. Ricorda di chiedere le ferie, ma prima devi pagare le bollette, il mutuo, l'assicurazione, il tagliando, la benzina. Quando sarai partito, non dimenticarti di scrivere a mamma e papà: non farli preoccupare. Il prossimo mese comincia il corso di nuoto: hai fatto l'iscrizione? Hai prenotato la visita medica? Lo stipendio ha iniziato il suo inesorabile countdown: il cinema, il sushi all-you-can-eat, i giochi per i bambini, la crema per la pelle liscia, il sapone per la pelle grassa. 

Beni indispensabili che dicono tutto di te. Oppure no? Forse sei intrappolato dalle cose che desideri, lettore, e sfortunatamente non ho trucchi da mostrarti. Non ti insegnerò a vivere con pochi euro al giorno, e comunque non ti basterebbe. Però posso fare molto di più per te: farti conoscere l'arte di non avere niente. È una pratica antica professata da filosofi e mistici orientali, pellegrini e cantori. Ed è l'unico sentiero che può condurti a riscoprire la vita nella sua essenza, sotto il velo delle illusioni, della nostalgia, delle maschere, dei rimorsi e dei bisogni indotti. Solo cosi potrai riconquistare la tua libertà, vivere senza rimpianti e rispondere alla più antica e impossibile delle domande: Chi sei?

©2018 Il Saggiatore S.r.l. (P)2020 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Less is More

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    5
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    17
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    3
Storia
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    12
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    4

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Alberto
  • 12/11/2020

Eccezionale

Un libro Meraviglioso che conduce attraverso sentieri impervi, con leggerezza,e poesia. Un antidoto utilissimo per resistere al materialismo esacerbante del presente che viviamo. Assolutamente da leggere!

1 person found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • sintetico82
  • 31/07/2020

Bella lettura che lascia spunti di riflessione

Un libro pieno di citazioni, di vite e letture. Riflettere sul nostro bisogno di avere e possedere è una cosa sempre attuale, specialmente dove la vita è definita solo dal capitalismo e dal nostro lavoro.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Diana
  • 14/04/2020

mediocre e già visto

Non accetto il disprezzo per la propria identita, la propria origine, la propria nazione. l'idea di fondo e buona ma trattata meno bene che in altri testi.

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 22/01/2020

Lascia qualche perplessità

Molti episodi e spunti di riflessione più o meno enigmatici, che però trovano nel finale una loro collocazione, in una qualche maniera. Un testo che può essere utile per una riflessione che può andare oltre il banale e l'ovvio, se presa nel modo giusto. Il mondo femminile completamente assente o visto nel tragitto quasi come elemento di disturbo, riagganciato ad un certo punto quasi con un contentino, questa cosa non mi è piaciuta. Un saggio che può rappresentare un trampolino per fare qualcosa di utile, voglio vederlo così

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Tommaso Ferigo
  • 13/01/2020

Controcorrente e ricco di spunti

interessante ed originale. Non il "solito" Kondo rimescolato. Piacevoli i vari richiami artistico-letterari ad ampio spettro. Qualche lieve fuori tema, qualche volo pindarico da radice forse più personale. Interpretazione e lettura in qualche punto leggermente imprecisa ma fa rimanere attenti e questa è la cosa più importante. Consigliato, così come è consigliato buttar giù per iscritto qualche bel proposito a partire dai propri segnalibri durante l'ascolto, e rileggerlo di tanto in tanto per cambiare. What we do not change, we choose. Read it again.