Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Pubblicati i suoi primi romanzi, Gabriele D'Annunzio entra in contatto con l'opera del filosofo e pensatore tedesco Friedrich Nietzsche e con il tema del "Superuomo" a cui l'autore si ispira nel dar vita alla figura di Claudio Cantelmo.

L'aristocratico musicista Claudio Cantelmo abbandona Roma e si ritira nella sua antica dimora nell'Agro romano per sfuggire alla dominante meschinità dell'Italia post-risorgimentale e piccolo-borghese. In cerca di una donna adatta al suo rango, con cui condividere il suo disegno e generare il futuro Re di Roma, si imbatte in tre sorelle: Violante, avvenente e sensuale; Anatolia, piena di generosa energia; la dolce e fragile Massimilla, vocata alla monacazione. 

"Le vergini delle rocce" con il suo culto del "dominatore" finisce inconsapevolmente col negare il superomismo, creando un eroe fragile e vittima della sua stessa follia. Il titolo del romanzo dannunziano si riferisce al celebre dipinto di Leonardo Da Vinci, custodito nel museo parigino del Louvre.

©1895 / 2018 Per la versione audio italiana: Audible Studios (P)2018 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Le vergini delle rocce

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    3
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Marpat
  • 22/01/2021

Poetico

Dico subito che è scritto in prosa, risulta quindi ostico da leggere e ancor più da ascoltare, e senza un vocabolario a portata di mano, oltre che una laurea in letteratura, non si riesce a comprendere tutto, anche per via dei riferimenti a molti libri. Il bello di questo romanzo non sta nella trama noiosa, ma nell'eccelsa descrizione dei paesaggi, delle emozioni, delle sensazioni che ricordano un po' lo stile di Shakespeare.
Il libro parla di un intellettuale che si sente di molto superiore alla massa. Assiste a un degrado nella società, alla perdita dei valori tradizionali, alla democrazia che stabilisce equità a ogni classe sociale portando così anche le persone prive di spirito nobile a gestire l'Italia, che progressivamente sta perdendo il suo vigore, morale ma anche estetico. Sostiene che dovrebbe essere guidata invece da una classe di intellettuali come lui e spera di avere un figlio capace di entrare in politica e portare l'Italia ad un più alto tenore poetico, spirituale e tradizionale. Incontra 3 sorelle che eccellono ognuna in una di queste 3 qualità e per questo le trova perfette come spose e madri di suo figlio, così le studia per scegliere la più adatta. I suoi piani pioneristici trovano però ostacolo nel resto della famiglia delle tre sorelle, minata da vecchiaia e malattia.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • TIZIANA F.
  • 24/08/2020

D'Annunzio può piacere

Non amo i personaggi velleitari di D'Annunzio ma nello stesso tempo mi in incuriosiscono, i loro riferimenti all'arte alla musica alla letteratura alla storia sono affascinanti e danno piacere. Ho apprezzato l'ascolto, una voce bella, non monotona, modulata, una lettura preparata, attenta anche (e non è poco) a pronunciare correttamente il latino di diverse citazioni