Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

"Tuvia era mio nonno. Vera è mia nonna. Rafael, Rafi, mio padre, e Nina... Nina non c'è. Nina non è qui. È sempre stato questo il suo contributo particolare alla famiglia", annota Ghili nel suo quaderno.

Ma per la festa dei novant'anni di Vera, Nina è tornata; ha preso tre aerei che dall'Artico l'hanno portata al kibbutz, tra l'euforia di sua madre, la rabbia di sua figlia Ghili, e la venerazione immutata di Rafi, l'uomo che ancora, nonostante tutto, quando la vede perde ogni difesa. E questa volta sembra che Nina non abbia intenzione di fuggire via; ha una cosa urgente da comunicare. E una da sapere. Vuole che sua madre le racconti finalmente cosa è successo in Iugoslavia, nella "prima parte" della sua vita, quando, giovane ebrea croata, si è caparbiamente innamorata di Miloš, figlio di contadini serbi senza terra. E di quando Miloš è stato sbattuto in prigione con l'accusa di essere una spia stalinista. Vuole sapere perché Vera è stata deportata nel campo di rieducazione sull'isola di Goli Otok, abbandonandola all'età di sei anni e mezzo. Di più, Nina suggerisce di partire alla volta del luogo dell'orrore che ha risucchiato Vera per tre anni e che ha segnato il suo destino e poi quello della giovane Ghili. 

Il viaggio di Vera, Nina, Ghili e Rafi a Goli Otok finisce per trasformarsi in una drammatica resa dei conti e rompe il silenzio, risvegliando sentimenti ed emozioni con la violenza della tempesta che si abbatte sulle scogliere dell'isola. Un viaggio catartico affidato alle riprese di una videocamera, dove memoria e oblio si confondono in un'unica testimonianza imperfetta.

Con "La vita gioca con me", David Grossman ci ricorda che scegliere significa escludere e vivere è un continuo, maldestro tentativo di ricomporre. Un romanzo di intensità straordinaria, dove ogni pagina è grande letteratura.

©2019 Mondadori (P)2019 Mondadori

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    71
  • 4 stelle
    31
  • 3 stelle
    12
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    0

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    68
  • 4 stelle
    26
  • 3 stelle
    13
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    2

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    69
  • 4 stelle
    27
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    1

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • vicenzoni e.
  • 26/12/2019

MAGNIFICA STORIA

Storia non comune, personaggi non comuni, scritta in modo non comune, interpretata in modo non comune, magnifica in modo non comune.!! 🙃

5 people found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • teresa
  • 22/12/2019

non mi ha preso <br />

il confronto con "qualcuno con cui correre" che ho letto prima non regge.
l'ambientazione interessante ma è un libro che gira intorno a un fatto che si rivela solo nelle ultime pagine e poi frettolosamente si esaurisce nella fine non permettendo alla storia di spiccare il volo, lasciando uno "gne" quasi indifferente su tutti i personaggi che non riesci mai veramente ad amare.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • GIACRI
  • 06/01/2020

toccante

La storia spesso misconosciuta degli ebrei croati dai primi del novecento ad oggi, dalla tragedia del nazifascismo al totalitarismo titino. Tutto attraverso le vicende di amore, di scelte e di coraggio di una piccola donna e delle sue famiglie, dalla Jugoslavia ad Israele, in un racconto che si snoda in un continuo andirivieni nel tempo. Bello e commovente

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 23/12/2019

straziante e bellissimo

Come tutti i libri di Grossman presenta situazioni e rapporti estremi.molto istruttivo, mi ha fatto scoprire aspetti terrificanti di una storia recente che conoscevo pochissimo.La sua scrittura e' piena, scorrevole , mai noiosa o ridondante.

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Spartaco
  • 22/01/2020

lettura faticosa

non mi è piaciuto...brava la lettrice ma ascoltare nonna Vera è stato faticoso e stancante

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Blog PANE PER I TUOI DENTI
  • 21/01/2020

Sconosciuta sofferenza

Tre generazioni,
tre donne,
tre storie.

Un rancore lungo tutta una vita, la crudeltà di un regime, un viaggio a ritroso per ritrovare la pace.

La sconosciuta sofferenza degli ebrei croati raccontata in maniera inusuale e coinvolgente.

Come solo David Grossman
sa fare.



  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • aristide
  • 21/01/2020

D.Grossman<br /><br />

il libro mi è piaciuto, lo scrittore è coinvolgente come in altro libro ,
si ascolta volentieri e non si fatica a seguire la trama e la narratrice è molto brava perché con la sua lettura completa lo scrittore.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Giovanna Gavina
  • 18/01/2020

Il racconto verosimile di un passato che pochi conoscono

Questa storia e’ sconvolgente perché racconta di una situazione storica terribile nei Balcani e di cui pochi sono a conoscenza. Svolgimento della trama molto singolare. Non si riesce a smettere di ascoltare. Impegnativo, fa molto riflettere.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 16/01/2020

Da leggere

Ascoltato con trasporto per nulla noioso mai banale scorrevole
La narratrice incanta riesce a connetterti con la storia, sembra di esser lì con loro

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Arièl Nacamulli
  • 11/01/2020

libro bellissimo, ma la voce narrante non adeguata

Il libro è molto bello, come sempre, ma nella versione Audible non si riesce ad apprezzarlo a fondo.
Quando si leggono i libri di un gigante come Grossman si viene travolti dalle emozioni. Ascoltare su Audible il suo ultimo libro letto con voce sostanzialmente inespressiva, senza empatia ne coinvolgimento rovina un po' tutto. Se poi chi legge non ha avuto nemmeno la gentilezza di informarsi su come si pronuncino corretramente quelle poche parole non tradotte dalla lingua originale (peraltro termini ricorrenti nei libri di Grossma), si resta davvero infastiditi...