Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Zvi Luria ha poco piú di settant'anni quando un neurologo gli diagnostica un principio di demenza senile. All'inizio la malattia lo porterà soltanto a commettere piccole distrazioni, sbagliare un nome, confondere un altro bambino per suo nipote, oppure visitare il letto di uno sconosciuto in ospedale convinto di essere al capezzale di un vecchio amico in coma. Poi però tutto diventerà più duro e passo dopo passo la sua lucidità finirà con l'essere completamente compromessa.

Zvi però è sempre stato un uomo preciso e pragmatico, prima di andare in pensione aveva lavorato come capo ingegnere ai lavori pubblici, e non riesce ad accettare di essere destinato in breve tempo a fare una fine del genere. Sua moglie Dina, una pediatra di fama legata a lui da un amore ancora tenero, lo sa benissimo, e lo convince ad aiutare Assael Maimoni, che ha preso il suo posto ai lavori pubblici.

Maimoni sta però lavorando al progetto di un tunnel segreto, che trascina Zvi nel cuore del conflitto israelo-palestinese. In mezzo a questo caos mentale e geopolitico Zvi a un certo punto rischia di perdere anche Dina, la sua unica ancora di salvezza... Come può un uomo che è sempre stato affidabile e solido, un punto di riferimento per famiglia e amici, un ingegnere, scendere a patti con il proprio inevitabile declino mentale? Come possono farlo sua moglie e i suoi figli? Come ci si comporta di fronte alla razionalità che lentamente svanisce? E come si affronta la paura?

Yehoshua costruisce intorno a queste domande una toccante meditazione sull'identità e sull'amore, sui gesti che è necessario compiere prima di congedarsi. Una vicenda intima e privata che s'intreccia a doppio filo con quella collettiva e politica del popolo palestinese e di quello israeliano, vicinissimi eppure così distanti dal trovare un modo per esistere insieme.

©2018 Einaudi (P)2018 Einaudi

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    16
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    8
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    0

Lettura

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    19
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    3

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    0
Ordina per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 17/06/2019

Si avvita su se stesso

Buono l'incipit, il personaggio protagonista è psicologicamente ben curato E anche ben riuscito. Il problema è che poi la vicenda ribatte sempre sugli stessi punti e manca di un finale.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 25/04/2019

libro interessante ma un po' noioso

una storia dettagliata e interessante ma il libro e' un pi' noioso l'interpretazione monocorde non aiuta

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Raffaele Esposito
  • 19/04/2019

Pessina lettura

Romanzo toccante e intelligente, come siamo abituati ad aspettarci da Yehoshua.
Ma è fastidiosissima la lettura: possibile che a un attore, prima di un compito così importante, non venga in mente di informarsi sulla pronuncia dei nomi di persone e luoghi?
Non si pretende una pronuncia fedele alla lingua originale, è ovvio. Ma perlomeno che non sia completamente inventata per ogni singolo nome (a cominciare da quelli dell'autore e del protagonista).

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Giordana
  • 08/04/2019

avvincente e realista

bella visione della vita narrata con ironia e arguzia e lucida riflessione delicato e ben letto