Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Nel 1810 Nicolaj Rostov torna a casa dal reggimento e viene informato del fidanzamento della sorella Natasha con il principe Andrej Bolkonskij. Nicolaj partecipa ad una battuta di caccia al lupo (qui Tolstoj descrive nei minuti dettagli e in modo mirabile questa caccia con i cani). Uno zio dei Rostov, anch'egli fra i cacciatori, alla sera invita Nicolaj, Natasha e gli altri a cena nella sua spartana casa in mezzo ai boschi. Qui Natasha si esibisce in una danza popolare frenetica al suono della balalaika. Tutti sono contenti e felici, specialmente Natasha e Nicolaj. Ma Natasha viene a conoscenza che il suo fidanzato, il principe Andrej, ritornerà più tardi del previsto, ed ella comincia a deprimersi e ad annoiarsi nell'attesa.

Nicolaj e Sonja intanto, in una gelida e chiara serata natalizia, approfondiscono il loro reciproco amore, ma la famiglia è in disaccordo sulla possibilità di un loro matrimonio. Deluso e arrabbiato, Nicolaj ritorna al reggimento. Intanto la famiglia Rostov si trasferisce a Mosca per mettere in ordine i dissestati patrimoni e per preparare il matrimonio di Natasha con il principe Andrej. Anche Pierre va a Mosca, sempre più tormentato e depresso perchè non riesce a trovare un equilibrio fra la sua vita licenziosa e dedita all'alcool e le sue aspirazioni spirituali. Ugualmente a Mosca si recano i Bolkonskij (il vecchio principe Nicolaj, la principessina Marja e mademoiselle Bourienne). Boris Drubetskoj fa la corte sia a Marja che a Julie Karaghina, ma alla fine deciderà di sposare quest'ultima.

I Rostov risiedono da Marja Dmitrievna, una donna energica e piena di buon senso che li accoglie come figli. Natasha e il padre s'incontrano coi Bolkonskij per presentarsi e decidere sul matrimonio, ma ricevono un'accoglienza decisamente fredda e ostile. I Rostov si recano all'Opera e qui Natasha incontra Anatole Kuraghin che le fa una corte spudorata a cui Natasha non sa resistere. Anatole, insieme con l'amico Dolochov, progetta il rapimento di Natasha che però, per intervento di Marja Dmitrievna, fallisce. Natasha è disperata, arrabbiata, addirittura furiosa contro la famiglia, e combattuta fra l'infatuazione per Anatole e la promessa che ha fatto al principe Andrej. La zia decide di chiamare Pierre per avere un aiuto: Anatole deve essere allontanato da Mosca e Natasha deve conoscere la verità sul fatto che Anatole è già sposato. Pierre conferma questo fatto e Natasha scrive una lettera di rinuncia al matrimonio e poi tenta di avvelenarsi per la disperazione.

Quando il principe Andrej finalmente ritorna, le notizie sulla drammatica decisione di Natasha e sull'inganno di Anatole sono già conosciute dalla famiglia Bolkonskj. Pierre si reca dall'amico e questi, con risolutezza, gli consegna tutte le lettere di Natasha e prende atto con disprezzo delle azioni della giovane, e non può perdonarla.

©2018 il Narratore S.r.l. (P)2018 il Narratore S.r.l.

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Lettura

  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    3
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Non ci sono recensioni disponibili