Gli anni di Firenze - 1478. La congiura dei Pazzi

Lezioni di Storia
Letto da: Franco Cardini
Serie: Lezioni di Storia, Titolo 70
Durata: 1 ora e 40 min
Categorie: Storia
5 out of 5 stars (77 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

26 aprile 1478, messa in Duomo. Al momento del Santissimo due sicari si scagliano su Lorenzo e Giuliano de' Medici. Il primo trova riparo, il secondo cade sotto i colpi del pugnale. La "congiura dei Pazzi" è scattata ma non porta i risultati sperati: nel giro di poche ore i corpi dei primi congiurati penzolano dalle finestre di Palazzo della Signoria. Per Lorenzo il Magnifico è l'inizio di un lungo braccio di ferro politico e diplomatico che alla fine lo vede vincitore. 

La congiura fallita ha una trama complessa e sono molti gli attori che si contendono la scena: per prima Firenze, città militarmente fragile ma forte per supremazia economica e finanziaria; e poi, il quadro mutevole delle alleanze, delle strategie matrimoniali, degli equilibri patrimoniali; il difficile rapporto tra poteri pubblici e poteri reali; i legami di parentela e di fedeltà; la mentalità: il dovere della vendetta, l'onore cavalleresco e il disonore del tradimento, l'amor di patria e lo spirito di parte, la gloria e la vergogna della damnatio memoriae.

E, ancora: il potere di Lorenzo, le riforme varate nel nome della sicurezza, il più stretto legame tra controllo politico e interessi economici della famiglia Medici. Infine il ruolo nella memoria collettiva della città e il suo senso storico profondo - anche morale - nel contesto delle grandi congiure che hanno condizionato la storia.

©2019 Gius. Laterza & Figli S.p.a. (P)Emons 2019. Edizione su licenza di Gius. Laterza & Figli S.p.a.

Cosa pensando gli ascoltatori di Gli anni di Firenze - 1478. La congiura dei Pazzi

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    62
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    56
  • 4 stelle
    13
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    58
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 18/07/2020

Interessante e intrigante

Grande affresco della società del ‘400, degli equilibri e dei presupposti storici che avvicinano alle dinamiche che porteranno poi alla congiura vera e propria. Questa, pur essendo il tema della lezione, diventa pretesto per allargare l’orizzonte della trattazione a tutto il complesso scenario storico e sociale del periodo. Lezione molto ben condotta, mai noiosa o ripetitiva. Un buon modo per avvicinarsi alla storia suscitando curiosità e interesse. Complimenti!

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Alessandro P.M.
  • 16/10/2019

Ottima ricostruzione

Una lezione valida e molto coinvolgente su un episodio chiave della storia italiana. Il professor Cardini sa essere un ottimo affabulatore e riesce spesso a stupire la platea con validi riferimenti alla nostra epoca. Un plauso agli editori Emons e Laterza per l'idea di queste lezioni.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • giovanni
  • 18/09/2019

Avvincente e interessante

Il professore Cardini con la sua narrazione riesce a tenere viva l'attenzione fino alla fine.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 02/08/2019

Lezione interessante

Interessante analisi storica di un avvenimento storico antico ma famoso. Anche la lettura è molto piacevole