Una sconosciuta

Letto da: Sara Poledrelli
Durata: 8 ore e 42 min
3.5 out of 5 stars (128 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Carmen è una donna come tante. È una professoressa di lingue, ha un marito e due figli, di otto e quindici anni. Una sera, mentre è alla guida della sua macchina, succede qualcosa. L'auto sbanda, vola dall'altra parte del guardrail e lei finisce in coma. Nader Hassan, un ragazzo egiziano, muore nell'incidente. La cosa strana è che era in macchina con lei. Ma non risultano legami tra i due e il marito è certo che non si conoscessero. Allora, che cosa ci facevano insieme?

Dodici giorni dopo, Carmen si risveglia. Ma chi è quella donna che si guarda allo specchio distesa in un letto di ospedale? La sconosciuta, così si definisce, non ha più un passato. Non riconosce il marito né i figli. Tutti i suoi ricordi sembrano essere stati annientati dall'impatto. L'unico modo per riappropriarsi della sua vita è cominciare una terapia cognitiva.

Il passato prende forma e Carmen si rende conto di non essere la moglie e la madre modello che tutti credevano. A occuparsi del caso è il maresciallo dei Carabinieri Vanni Campisi. Lui intuisce subito che qualcosa non torna. Ma è solo questo a spingerlo a indagare o è piuttosto la forte attrazione ancora viva per una donna, proprio Carmen, incontrata tanti anni prima e di cui non è mai riuscito a liberarsi davvero?

E mentre lei tenta di ricostruire i suoi ricordi, Campisi le rivela che la macchina è stata manomessa da qualcuno che voleva ucciderla, forse qualcuno di cui lei non ha più memoria. Chi è? Perché vuole vederla morta? Adesso che i suoi ricordi sono sbiaditi, è ancora in pericolo?

©2018 Baldini & Castoldi Srl (P)2020 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    36
  • 4 stelle
    34
  • 3 stelle
    37
  • 2 stelle
    10
  • 1 stella
    11

Lettura

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    60
  • 4 stelle
    34
  • 3 stelle
    23
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    3

Storia

  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    31
  • 4 stelle
    24
  • 3 stelle
    36
  • 2 stelle
    20
  • 1 stella
    14

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Nena
  • 25/02/2020

Non chiamatela...letteratura!

Inconsistente, una specie di fotoromanzo dai colori sbiaditi e dal linguaggio povero, un "vorrei, ma non posso" della narrativa contemporanea... Nonostante la lettrice gradevole, non sono riuscita a terminarlo.

4 people found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Loris
  • 01/03/2020

Che noia!

Non amo fare recensioni negative ma poche volte in vita mia mi era capitato di leggere un libro così banale e noioso, pieno di cliché, mai evocativo, che si trascina prendendo a prestito atmosfere e frasi già viste e già lette altrove. Una perdita di tempo assoluta

3 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 21/02/2020

Giallo interessante.

Bellissimo racconto giallo, pieno di suspense e colpi di scena. Anche la lettura è molto piacevole

3 people found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • stefano
  • 28/02/2020

inverosimili personaggi e dialoghi banali

un sei di stima per la trama, personaggi inverosimili e dialoghi banali assoluta amoralita' della protagonista che non suscita alcuna simpatia nel lettore

2 people found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • petronilla franca campiglia
  • 27/02/2020

Il thriller che non c’è

In generale abbastanza banale e scontato; qualche scena di sesso giusto per dare “sapore” al racconto; per il resto si rimane in attesa di una svolta che non arriva mai; Delusa.
La narrazione è un po piatta, ma penso che vista la banalità del racconto era impossibile fare di meglio.
La storia poi non la voglio proprio commentare, uso solo un paio di parole, vecchia e adolescenziale.

2 people found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 05/03/2020

incompleto

mi son fermata alle prime pagine. inconsistente il contenuto,. piatta la lettura, secondo il mio punto di vista.

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Lis
  • 05/03/2020

coinvolgente

è un libro che ti prende subito e non vedi l'ora di finirlo.
la narrazione è perfetta

lo consiglio vivamente

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 04/03/2020

Lettura che cattura

Un thriller erotico, un soft porno giallo a tratti inverosimile. Ma conoscendo l'autrice e sapendo che è una scrittrice consapevole, non posso che credere trattarsi di una scelta voluta, anche se non ne capisco il motivo: l'idea originaria era accattivante, bastava poco per non rimanere così in superficie.
Sara Poledrelli legge con voce sensuale, mai enfatica, ricca di sfumature e senza leziosità. Ci piacerebbe sentirla leggere qualche testo di maggior valore letterario, risalterebbe!

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 03/03/2020

la voce narrante mi ha trasportato

La trama purtroppo è piuttosto banale e i personaggi rientrano in un range di convenzionalità già vista. Ciò nonostante superata una certa soglia mi sono affezionato a loro, grazie soprattutto a una voce narrante fluida e capace di intrigare.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Silvia C
  • 27/02/2020

Qualche cliché, ma la lettura nobilita

Il testo è vero non è dei più originali. Peccato: avevo ascoltato un bellissimo libro della stessa autrice su una ragazza, giornalista in erba con il mito di Anna Politovskaja e nutrivo aspettative. Qui purtroppo la figura femminile, pur a tratti seducente, è ridotta a uno stereotipo (la donna insoddisfatta vittima di pulsioni irrefrenabili) più che presentarsi come emblema di emancipazione e lo scavo psicologico resta giusto appena abbozzato. Trovo che la lettura misurata, ma calda e partecipe, lungi dall'essere piatta, nobiliti un testo che altrimenti potrebbe risultare pacchiano.

1 person found this helpful