• Romanzo mafioso. Lo stato a Corleone

  • Romanzo mafioso 4
  • Di: Vito Bruschini
  • Letto da: Alberto Angrisano
  • Durata: 3 ore e 1 min
  • 4,7 out of 5 stars (62 recensioni)

Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Romanzo mafioso. Lo stato a Corleone copertina

Romanzo mafioso. Lo stato a Corleone

Di: Vito Bruschini
Letto da: Alberto Angrisano
Iscriviti - Gratis i primi 30 giorni

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.

Acquista ora a 4,95 €

Acquista ora a 4,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Dopo aver costituito il pool antimafia, i magistrati palermitani organizzano il più grande processo penale contro Cosa Nostra, riuscendo a portare alla sbarra 475 imputati, accusati di associazione mafiosa e di un numero infinito di omicidi.

Salvo Raìno, il capo della Cupola, per vendicarsi promette un'ecatombe ai politici di Roma collusi con l'organizzazione. E per dare forza alle sue minacce inizia una campagna di attentati uccidendo magistrati, poliziotti e persino capi mafiosi infedeli. Eppure il maxiprocesso si conclude con la grande vittoria del pool antimafia. La giuria condanna gli imputati a 19 ergastoli e a un totale di 2665 anni di reclusione.

La furia di Raìno esplode: ordina l'eliminazione del suo contatto con i parlamentari romani. E per contrastare il fenomeno dei pentiti, impone di sterminare le loro famiglie, comprese le donne e i bambini. Nello stesso tempo organizza l'attentatuni: l'omicidio del capo del pool antimafia.


>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.
©2014 Newton Compton Editori S.r.l. (P)2018 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Romanzo mafioso. Lo stato a Corleone

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    49
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    42
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    43
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
Immagine del profilo di Mattia Mariglioni
  • Mattia Mariglioni
  • 18/06/2021

La storia meriterebbe 5 stelle…

Se avessero usato nomi reali, cosi sembra una pantomima…anche perché si capisce tranquillamente di chi si sta parlando…

  • Generale
    2 out of 5 stars
Immagine del profilo di MMARCO176
  • MMARCO176
  • 11/06/2020

No!!!!

Il racconto è letto bene ma raccontato come una storia vista, letta, sentita milioni di volte, quindi era meglio nn scrivere questo libro.
Perché? per il semplice motivo che se un giovane vuole documentarsi su questa storia e come primo libro incrocia questo nn sente nessuna emozione, nessun trasporto.

La cosa più odiosa che i nomi dei mafiosi sono stati storpiati e per come la penso io i nomi di quei ...... devono entrare nella mente dei giovani futuri. Non mi dite che se metteva i nomi veri i familiari andavano pagati, no vero??
E anche i nomi dei giudici.

Comunque lo sconsiglio a chiunque.
Scusate.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
Immagine del profilo di Valentina Mancini
  • Valentina Mancini
  • 05/07/2019

bello

bello e letto magnificamente, unica piccola pecca la modifica dei cognomi dei protagonisti dell'infelice cronaca di quegli anni. Rende un pò difficoltoso associare i nomi ai volti.