Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

L'ultima volta che Gwendolina Nanni, giovane imprenditrice bolognese, è stata vista viva era mattina molto presto e come al solito stava correndo lungo gli argini del Bacchiglione prima di andare al lavoro.

Il suo corpo è stato ritrovato molti giorni dopo in un'ansa del fiume, ormai irriconoscibile. Il caso viene chiuso come suicidio dalla polizia locale. Ma i familiari non ci stanno e si rivolgono alla Sezione Omicidi di Bologna, dove è stata da poco trasferita l'ispettore Micol Medici.

Le ricerche vertono attorno agli ex-studenti di un liceo storico bolognese, il Cicerone, dove si diploma la migliore gioventù della città. Ma c'è una classe del passato che ha avuto un destino infausto: uno dopo l'altro, anno dopo anno, stanno morendo tutti coloro che quindici anni prima sono stati compagni di classe.

Tutti in circostanze sospette e tutti lo stesso giorno, il 21 febbraio. Cosa lega questi delitti? E com'è possibile che una canzone, scritta in latino e cantata da alcuni di loro, abbia previsto con anni di anticipo in che modo sarebbero morte le vittime?

Micol, con la sua abilità speciale legata ai suoi incubi notturni, cerca di scoprire la verità, muovendosi sullo sfondo di una città dove ogni torre e ogni portico sembrano nascondere qualcosa.

Dopo il successo delle "Spose sepolte", primo caso dell'ispettore Micol Medici, Marilù Oliva ci presenta un thriller inquietante e attuale, una storia di sopraffazione e ferocia, che racconta quanto ciò che siamo oggi è il frutto di quello che abbiamo - o non abbiamo - ricevuto.

©2019 HarperCollins Italia S.p.A (P)2020 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Musica sull'abisso

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    42
  • 4 stelle
    26
  • 3 stelle
    12
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    2
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    52
  • 4 stelle
    15
  • 3 stelle
    10
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    39
  • 4 stelle
    26
  • 3 stelle
    10
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    4

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Carla C
  • 19/07/2020

Assolutamente no!

Sono bolognese, ho frequentato ‘quel’ liceo classico, detesto la captatio benevolentiae. Il romanzo scimmiotta i dieci piccoli indiani senza costrutto. Pullula di stereotipi ‘piacioni’: i ricchi sempre pervertiti, le donne sempre vessate dai colleghi, le madri sempre rompiscatole se non psicolabili. Che noia, che barba Aggiungo: pronunce del latino e del ‘ció’ romagnolo inascoltabili così come l’affermazione ‘Via Santo Stefano strada dei negozi chic’ 😳ma dove vive questa? 😂😂😂

4 people found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Lily C
  • 01/08/2020

palloso

noioso, lungo e prolisso. la metà delle pagine sarebbero bastate. non l'ho finito, non ce l'ho fatta

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Lucia Annunziata
  • 20/07/2020

Musica sull’abisso

Noioso, lento, anche la lettura risulta troppo lenta, la storia è ripetitiva, abbandonato dopo circa 4 ore

1 person found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • karmen
  • 14/07/2020

Interessante

Storia interessante, non ho preferito gli intercalari infantili di un paio di personaggi. E la lettura scolastica non mi ha entusiasmato. Ma è stato un buon passatempo

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Mart
  • 07/07/2020

troppi fronzoli

avendo letto il primo libro, avevo buone speranze per il sequel. ma proprio no; una storia che zoppica, quasi intuibile, e la scrittrice che prova a disseminare elementi di distrazione per ingannare il lettore. troppe descrizioni, troppe evocazioni, troppe metafore e parafrasi. lettrice sempre apprezzata.

1 person found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 05/07/2020

libro piacevole, lettura imbarazzante

ancora una volta un buon testo penalizzato dall'interpretazione francamente imbarazzante: parole latine e greche con pronuncia inesorabilmente sbagliata!!! e in questo caso il latino è un aspetto fondamentale della narrazione... nessuno che si ponga il problema???

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Kindle
  • 25/06/2020

Trama interessante

Ho trovato la storia originale, un po' mortificata da una lettura piuttosto piatta. L'accento siciliano non si improvvisa e non basta mettere una "U" alla fine di ogni parola, come scherzosamente, fingiamo di parlare spagnolo ponendoci la "S" . Per la pronuncia di "Acribìa" bastava digitare su Google e...ops, si sarebbe evitata una figuretta...

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Morgana Dolce
  • 21/11/2020

Consigliato

Bel libro con una trama interessante ed intrigante. Un po' lenta e monotona la lettura.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Vincenzo Huober
  • 03/07/2020

Bel libro

Bel libro, trama interessante, intrecci che tengono dests l'attenzione ed avvincono il lettore, buona la lettura

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 24/06/2020

molto molto molto

bello , ben costruito , ben raccontato , cattura l'attenzione dall'inizio alla fine senza alcuna pausa ,consiglio