Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Firenze, ottobre 1966. Non fa che piovere. Un bambino scompare nel nulla e per lui si teme il peggio, forse un delitto atroce. Il commissario Bordelli indaga disperatamente, e durante le indagini arriva l'alluvione...
 

La notte del 4 novembre l'Arno cresce, si ingrossa, va a lambire gli archi di Ponte Vecchio, supera gli argini e la città è travolta dalla furia delle acque. Le vie diventano torrenti impetuosi, la corrente trascina automobili, sfonda portoni e saracinesche, riversando nelle strade cadaveri di animali, alberi, mobili e detriti di ogni genere. Mentre la città è alle prese con quella inaspettata e inimmaginabile tragedia, il delitto sembra destinato a rimanere impunito, ma la tenacia di Bordelli non viene meno...

©2009 Ugo Guanda Editore S.p.A., Parma (P)2010 Adriano Salani Editore s.u.r.l., Milano


Con Morte a Firenze finzione e realtà si mischiano al punto che spesso non si capisce dove sia il limite.
-- Caterina Soffici, Il Giornale


Mai come nella sua ultima fatica Morte a Firenze Marco Vichi ha trovato una perfetta corrispondenza tra il Commissario Bordelli e la sua Firenze.
-- L'Unità


[...] Vichi sa disporre con sapienza gli elementi del giallo. Ora attraverso i dialoghi e ora per mezzo di compiute descrizioni, psicologiche e di fatti, l'autore ricostruisce la storia tragica del delitto nella cornice dell'altrettanto tragica Storia della sconvolgente alluvione. [...] Si conferma la bontà di una scrittura sempre vivace, venata della più sana ironia toscana.
-- Francesco Napoli, La Gazzetta di Parma

Cosa pensano gli ascoltatori di Morte a Firenze

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    242
  • 4 stelle
    122
  • 3 stelle
    33
  • 2 stelle
    16
  • 1 stella
    11
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    294
  • 4 stelle
    75
  • 3 stelle
    20
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    5
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    220
  • 4 stelle
    105
  • 3 stelle
    43
  • 2 stelle
    13
  • 1 stella
    14

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 13/03/2020

Una storia avvincente interpretata divinamente

Dopo un centinaio di titoli ascoltati, questa è la prima recensione che scrivo.
Lo merita l'autore, lo merita il personaggio che ha saputo creare, e senza dubbio lo merita l'interprete (a dir poco eccezionale).
iInsieme hanno creato un'alchimia che ti fa rimpiangere ogni minuto ascoltato perché ti avvicina sempre più alla fine. Questo è l'ultimo racconto della "saga" attualmente disponibile su Audible, mi auguro davvero di trovarne al più presto di nuovi.

3 people found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 01/10/2020

INUTILE PERDITA DI TEMPO!

Non si tratta di un’ indagine, dunque di un giallo, ma di un diario di pensieri da scolaretta insicura x 80 %, con scabrosa descrizione del delitto x “riscattare” (?) una trama che si può raccontare in 3 righe. Ho sperato fino alla fine una conclusione...

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Margherita
  • 16/03/2020

Grazie Vichi

Uno dei libri più belli che abbia mai letto. Intenso, profondo, equilibrato. Non è un giallo, ma un capolavoro della letteratura.

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Giulia RZ
  • 02/06/2018

Perché con tanti personaggi così interessanti un libro noioso?

Ho solo “audioletto” l’altro libro di Vichi sul commissario Bordelli presente su audiblle e, ben più breve, era un ascolto molto gradevole pur non brullando per la trama gialla. Questo l’ho trovato terribile. Nella trama “gialla” (che è dir tanto) accadono le cose assolutamente per caso, e più di metà del libro sono le pippe sentimentali del sessantenne commissario. Che non portano poi neanche a uno slancio protettivo finale verso l’oggetto dei suoi pensieri. Molta perplessità.

1 person found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Michela
  • 05/11/2017

Vichi non fa sconti

Bello. Eppure ne avevo letto un altro di Vichi, non mi era piaciuto e avevo deciso di abbandonare il filone. Poi ho riletto la recensione che avevo scritto su "Perché dollari" e i conti tornano. E' vero, il Commissario Bordelli è simile ai molteplici commissari seriali contemporanei: mangia, beve e fuma troppo; è sfortunato in amore; ha un buon amico nell'ambiente della malavita (che lo aiuta alla bisogna); non va molto d'accordo coi superiori ma se la dice bene coi sottoposti, vive in una città che è anch'essa protagonista della storia ecc ecc...Però diciamo che non fa sconti. Al lettore non viene risparmiato nessun orrore, niente viene edulcorato o lasciato pietosamente all'immaginazione. Di pugni nello stomaco se ne prendono eccome. Ecco tutto questo nel Bordelli di un racconto breve, quello che parte della raccolta "perché dollari", non poteva emergere. Quindi si inizia il filone, alè! Buona la lettura di Lorenzo Degl'innocenti....Non capisco perché ci si sia fermati ad un solo titolo

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 09/06/2021

appassionante.....

questo romanzo mi è piaciuto molto nonostante si parli di temi importanti e forti è scivolato via benissimo mai noioso.....bravo Bordelli

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 01/06/2021

ottimo

questo racconto in particolare mi è piaciuto molto.
bravissimo il narratore.
peccato che non ci siano tutti i racconti del commissario.
spero proprio che completino la serie.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 20/05/2021

PESSIMO

Di questo libro non mi è piaciuto niente. Non è un giallo essendoci solo una pista, non è un poliziesco.
Tratta argomenti delicati con una crudeltà estrema e non necessaria alla trama, se esiste una trama, del libro. Speri che passando i capitoli migliori, ma resti deluso anche dal pessimo finale.

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Paolo Nardozza
  • 19/05/2021

lento

il ritmo della narrazione è lento ed è troppo lungo il divagare in dettagli e racconti che nulla raggiungono alla storia
La parte della inondazione di Firenze ad esempio non finiva mai.
Per il resto, la vita e i sentimenti del protagonista risultano essere sempre coinvolgenti e verosimili.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Enrico M.
  • 13/04/2021

originalità

a parte che la lettura può far molto per un romanzo, questo, in particolare è scritto per no amanti del genere poliziesco, pur contenendone i germi. A volte le divagazioni sono un po' troppo lunghe, ma aggiungono sapidità, creano personalità. Credo che questo autore avrebbe dovuto incontrare un favore del pubblico maggiore di quella che ha avuto

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Gianni N. Scatoloni
  • 04/03/2019

Great!

Loved it, this book is one of the best in the series, definitely recommend listening and reading this one.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Kay Hicketts
  • 07/10/2019

whaaaaa?

I struggled at the beginning and the end with the violence, then in the middle with the nothing, then I was disappointed with the conclusion. It wasn't terrible but I wouldn't relisten to it.