Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Lungo l'arco degli anni l'attenzione e l'amore di Francesco Guccini per i briganti dell'Appennino tosco-emiliano non sono mai venuti meno e sono passati dentro le pagine dei romanzi scritti con Loriano Macchiavelli (Lo spirito e altri briganti e Appennino di sangue) e più in generale nella tonalità leggendaria che informa di sé i suoi personaggi ribelli.

In questo libro torna Gnicche, e insieme a lui si fanno avanti altre figure mitiche come Domenico Tiburzi detto Domenichino, Tommaso Bartolomei detto Barbanera ed Enrico Stoppa detto Righetto.

Ogni brigante ha avuto la sua storia, la sua leggenda, la sua canzone. Non c'è "malfattore" (con questo appellativo venivano segnalati i briganti) che non abbia lavorato nella immaginazione popolare destando desideri di rivolta e di lotta per la libertà.

©2018 Baldini & Castoldi Srl (P)2020 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Magnifici malfattori

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    15
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    16
  • 4 stelle
    13
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    14
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • lucio
  • 27/11/2020

Nea

Povertà e disordine sociale, oltre che politico, non può portare che anarchia e individualismo. Se poi si aggiunge la fame, il passo è breve, verso la criminalità. Il brigantaggio è un altro spicchio di Italia dell 800.