Lezioni di strategia

Letto da: Giancarlo Cattaneo
Durata: 12 ore e 12 min
3.5 out of 5 stars (20 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Esistono criteri strategici generali in grado di assicurare la vittoria nella guerra contro i nemici, oppure nella lotta contro un avversario politico? O che, semplicemente, possano garantire maggiori probabilità di successo quando si devono affrontare e risolvere situazioni critiche? John Lewis Gaddis, storico della guerra fredda e autorevole esperto di politica internazionale, risponde a questi interrogativi traendo spunto da un enigmatico frammento del poeta greco Archiloco: "La volpe sa molte cose, ma il riccio ne sa una grande".

In un serrato confronto sia con i classici della storiografia (da Erodoto a Tucidide), del pensiero strategico (da Clausewitz a Sun Tzu) e del pensiero politico (da Machiavelli a Isaiah Berlin), sia con le opere di sant'Agostino e l'immortale "Guerra e pace" di Tolstoj, per citare solo alcune delle sue numerose fonti, Gaddis rivisita eventi e snodi epocali della storia dell'Occidente per mostrare gli esiti felici, o viceversa fallimentari, delle diverse scelte strategiche adottate dai protagonisti.

Dal disastroso progetto d'invasione della Grecia del "re dei re" persiano Serse alle drammatiche contorsioni della guerra del Peloponneso, dalla sorprendente edificazione dell'impero romano a opera di Ottaviano Augusto alla sagacia con cui Elisabetta I seppe resistere all'Invincibile Armada facendo dell'Inghilterra la regina dei mari, dalla disfatta di Napoleone in Russia all'abilità dei più grandi presidenti americani (Abraham Lincoln, Woodrow Wilson e Franklin D. Roosevelt): la lezione che se ne può trarre è la ricorrente supremazia di chi ha saputo "combinare il senso di direzione tipico del riccio e la sensibilità per l'ambiente circostante tipica della volpe", ovvero la superiorità di una visione strategica attenta ai vari aspetti della congiuntura, alla peculiarità del terreno d'azione e al bilanciamento di mezzi e fini, e più incline alla flessibilità che alla dogmatica aderenza al piano originario e all'imperativo di realizzare, sempre e comunque, l'obiettivo prestabilito.

©2019 Mondadori (P)2019 Mondadori

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    8
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    1

Lettura

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    10
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    8
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    1

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • biagio lembo
  • 04/12/2019

Non sono riuscito a finirlo

Noioso, dispersivo e ripetitivo. I racconti storici dovevano essere di base alle “lezioni di strategia” e invece costituiscono il 90% del libro. La lezione è una sola: bisogna essere un po’ volpe e un po’ riccio... ma non servivano tutte ste pagine!

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Marcos
  • 29/10/2019

Molto al di sotto delle aspettative

Inutilmente prolisso. Titolo in parte fuorviante. A tratti mi è parso quasi sconclusionato. Uno sfoggio di conoscenze storiche a volte di dubbia utilità che non sempre mi sono sembrate pertinenti ai fini dell'obbiettivo che dovrebbe dedursi dal titolo. un buon 70-75 percento del contenuto avrebbe potuto essere omesso, e il testo ne avrebbe a mio avviso guadagnato.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 24/10/2019

recensione

Testo molto interessante, lettura magistrale da parte del narratore, spero di trovare altri testi letti da lui.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 23/07/2019

Consigliato, ben strutturato, molto riflessivo

A tratti quasi dispersivo, dimostra, con l’avanzare dei paragrafi, che ogni nuova vicenda trattata, in ogni nuovo capitolo, ha un suo senso ed inoltre viene sempre ricollegata ai concetti espressi in quelli precedenti
La le vicende storiche avanzano ed il pensiero si evolve con esse, ma alcuni concetti cardine si ripetono costantemente; questo libro ne vuole fare un dono

1 person found this helpful