Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Milano, 1956. L'appartamento di via Borsieri è in penombra. Ovunque sono ammassati libri. Ce ne sono migliaia, stipati sugli scaffali e accatastati per terra. Accanto alla finestra, una scrivania, anch'essa incorniciata da colonne di libri, e, dietro, quello che potrebbe sembrare un insieme di vestiti ammonticchiati alla rinfusa ma che, avvicinandosi, si svela in tutta la sua oscenità: il cadavere di Cesare Paladini-Sforza, raffinato slavista e traduttore per la casa editrice Feltrinelli. Il caso viene affidato al vicecommissario Ofelio Guerini, un'anomala figura di questurino-partigiano comunista, che capisce subito che si tratterà di un'indagine complicata.

La vittima lavorava a un'opera scottante, destinata a suscitare grande clamore: un romanzo straordinario, scritto da un poeta russo inviso al regime, di cui la Feltrinelli sta preparando in gran segreto l'uscita in anteprima mondiale. "Il dottor Zivago" di Boris Pasternak. Più Guerini procede nelle indagini e alza il velo sull'affascinante figura di Paladini-Sforza, più affiorano piste inquietanti e si squadernano interessi politici internazionali.

Nel cielo si addensano le nubi oscure della Storia - la Guerra fredda, la rivolta ungherese, la crisi di Suez - e attorno al vicecommissario danzano figure equivoche che cercano di condizionarlo e di orientarne le indagini. In questo labirinto, l'inquieto Guerini dovrà trovare la bussola. La Storia incombe e gli impone di scegliere: quale fra le tante storie possibili lo condurrà alla verità?

©2017 Giangiacomo Feltrinelli Editore S.r.l. (P)2019 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Marco S.
  • 06/06/2019

Un giallo, tanti mondi interiori, una Milano che penso ci sia ancora

Ottima la descrizione dei mondi interiori dei personaggi che si muovono in una Milano che non c’è più, ma in fondo c’è ancora. Infatti, quasi nessuno dei personaggi è milanese di nascita, ma tutti colgono e vivono lo spirito della città, la sua capacità di assimilare persone e sensibilità diverse.
Molto ben interpretato da Failla

1 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Stefano Picchio
  • 30/07/2019

storia intrigante, narratore bravissimo

Un giallo interessante e intrigante, costellato di personaggi di spiccata umanità di cui l'autore esplora e ci rimanda sia i tratti evidenti che le pieghe più intime. Tutti si muovono in una Milano che prende vita concretamente tra le pagine (pur virtuali) del libro. A tratti il testo si fa verboso o ridondante, ma l'autore riesce a mantenere salda la nostra attenzione. Grazie anche (e in particolare) alla splendida interpretazione del narratore, che con una lettura piacevolissima, chiara e spassionata, riesce a dare corpo e vita alle immagini e alle situazioni create nella scrittura. Ho apprezzato molto anche la sua interpretazione dei vari personaggi, ognuno con il proprio tono di voce particolare, ottenuto con sottili ed efficaci sfumature di timbro e cadenza. Nei dialoghi -- anche stretti -- non ho mai confuso tra loro gli interlocutori.
Da un punto di vista tecnico, avrei gradito una pausa più lunga tra la fine di un capitolo e l'inizio del successivo: ora come ora tale pausa manca proprio, c'è più spazio tra il titolo del capitolo (Capitolo Uno, Capitolo Due ecc.) e l'incipit dello stesso che non tra l'utlima parola di un capitolo e il titolo di quello successivo.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Concetta Vasta
  • 14/06/2019

scrittura elegante, e tanta sostanza

non c'è che dire, non è il solito giallo con trame prevedibili che ormai i sono venuti a noia. un libro serio, con un personaggio che resta nel cuore. ottima la voce.