Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Un cadavere. Un ragazzino di quattordici anni giace morto, con il cranio spappolato, nella conduttura di scolo delle fogne. Spetterà a Riccio, rude poliziotto di una Milano fine anni '70, indagare sul delitto.

Tra biciclette, tunnel misteriosi, palline clic clac, figurine e fumetti si snoda il piano di un mostro. Un terribile assassino che colpisce senza pietà chiunque provi a ostacolarlo. Per nascondere un segreto che lui stesso non riesce ad accettare.

©2016 Novecento Media S.r.l. (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Al sangue non si comanda

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    2
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Storia
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    3

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 16/06/2021

4 stelle

Sempre considerando il livello medio delle pubblicazioni. E soprattutto per la bellissima lettura. Gradevole e piuttosto inverosimile. Protagonista sconclusionato, incoerente e irrazionale. Mabtanto per passare un po' di tempo...

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 13/06/2021

Brutto brutto!

Non mi è piaciuto per niente, ho faticato molto per arrivare al 13° capitolo ma con tutta la buona volontà non c'è l'ho fatta. L'autrice Marina Crescenti, di cui non ho letto altro, per cui posso parlare solo di questo libro, presenta il protagonista Riccio come un duro, ma l'impressione che se ne trae è di un perfetto cafone, maleducato, molto convinto di sé stesso e volgare all'ennesima potenza, più che un poliziotto sembra un affiliato alla camorra. Gli altri personaggi sono stereotipati, ad esempio il commesso gay che stufetta e pensa con bramosia ad avere rapporti sessuali con i clienti che entrano ad acquistare. Vogliamo poi parlare del comportamento del figlio 14enne di Riccio? Senz'altro un bimbo di 5 anni è molto più maturo...io ho 60 anni e quando avevo 12/14anni (la storia è ambientata a metà degli anni '70) non ricordo di aver mai conosciuto ragazzini che fossero così. Mi dispiace ma fra i 100 e più audiolibri che ho ascoltato questo è stato certamente il più scadente. Mah, sarà questione di gusti?

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Paxi
  • 25/05/2021

non male

La cosa che mi è piaciuta di più è la scrittura.E anche Le atmosfere, il ritorno a un passato che coincide con la mia infanzia.
La soluzione del giallo mi ha convinto meno. Comunque l'ho ascoltato con piacere.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 17/04/2021

La mia recensione

Molto politically uncorrect.
Detto questo mi è piaciuto molto, è un bel giallo scritto bene. Faccio fatica a immaginarlo scritto da una donna soprattutto per come sono delineati i personaggi, sia maschili che femminili.
Il lettore è la ciliegina sulla torta, davvero bravissimo.