Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Nei casermoni di via Stalingrado a Piombino avere quattordici anni è difficile. E se tuo padre è un buono a nulla o si spezza la schiena nelle acciaierie che danno pane e disperazione a mezza città, il massimo che puoi desiderare è una serata al pattinodromo, o avere un fratello che comandi il branco, o trovare il tuo nome scritto su una panchina. Lo sanno bene Anna e Francesca, amiche inseparabili che tra quelle case popolari si sono trovate e scelte. 

Quando il corpo adolescente inizia a cambiare, a esplodere sotto i vestiti, in un posto così non hai alternative: o ti nascondi e resti tagliata fuori, oppure sbatti in faccia agli altri la tua bellezza, la usi con violenza e speri che ti aiuti a essere qualcuno. Loro ci provano, convinte che per sopravvivere basti lottare, ma la vita è feroce e non si piega, scorre immobile senza vie d'uscita. 

Poi un giorno arriva l'amore, però arriva male, le poche certezze vanno in frantumi e anche l'amicizia invincibile tra Anna e Francesca si incrina, sanguina, comincia a far male. Silvia Avallone racconta un'Italia in cerca d'identità e di voce, apre uno squarcio su un'inedita periferia operaia nel tempo in cui, si dice, la classe operaia non esiste più.

>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.

©2015 Rizzoli (P)2018 Rizzoli

Cosa pensano gli ascoltatori di Acciaio

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    127
  • 4 stelle
    65
  • 3 stelle
    22
  • 2 stelle
    11
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    166
  • 4 stelle
    30
  • 3 stelle
    13
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    2
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    110
  • 4 stelle
    62
  • 3 stelle
    29
  • 2 stelle
    7
  • 1 stella
    3

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Stella
  • 30/10/2018

un libro d'acciaio

Un romanzo freddo, duro, vero, mirabilmente interpretato. Una storia che rappresenta la storia di tante vite cui bisognerebbe dare attenzione. L'amicizia quella vera non tramonta mai, fa dei giri anche immensi, ma come certi amori, ritorna.

4 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • cp1965
  • 09/04/2019

meraviglioso

Una fra le più belle interpretazioni di Audible. Si resta sospesi tra una parola e l"altra. Libro intenso, scritto con perfetta armonia. Nulla lasciato al caso eppure tutto cosi casuale. Ti chiedi alla fine ...chissà ora cosa staranno facendo ora le ragazze di via Stalingrado. Daaver bello, da non perdere. Grazie Silvia, grazie Chiara.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 03/02/2021

Bello!

Bella storia, letta in maniera piacevolissima, espressiva e con la giusta enfasi, forse in assoluto la lettura migliore tra i numerosi libri che ho ascoltato.
Ci sono scrittori che con le loro narrazioni portano il lettore dentro la storia, e riescono a far immaginare le scene, come in un film.
Trovo che Silvia Avallone sia una di questi.
Consigliato!

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • denise
  • 21/01/2021

molto bello

un racconto che non può non ricordare il vissuto di tutti i nati negli anni 80. Scrittura elettrizzante e interpretazione perfetta. consigliato

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Giuseppe
  • 28/11/2020

Forza descrittiva ma abbondanza di stereotipi

Incuriosito dai numerosi premi vinti mi sono dedicato all'ascolto di questo audiolibro. Racconta la storia di una grande amicizia tra due ragazzine di circa 13 anni che a un certo punto la vita e le incomprensioni porteranno dolorosamente a separarsi. Accanto a loro la vicenda tormentata delle loro famiglie e dei loro amici.

SCRITTURA STIMOLANTE

La scrittura della Avallone ha un forte potere evocativo, riesce a stimolare fortemente l'immaginazione; mentre ascolti la mente costruisce le immagini, lavora instancabilmente a elaborare, per esempio, il volto stanco e sfiorito di Rosa, l'avvenenza precoce di Anna e Francesca, lo stile trasandato dei ragazzi, l'ambientazione di una Piombino industriale, marina e vitale. Questa è una qualità importante, che non tutti i romanzi hanno, e ha diversi effetti:

1. Il romanzo risulta lucido e incisivo
2. Non ci si annoia
3. La mente lavora
4. Si previene l'Alzheimer

STEREOTIPI

C'è un notevole ricorso a stereotipi alquanto stantii e fastidiosi, tra i quali spicca in modo particolare la figura demoniaca del maschio, inquadrato per lo più come un essere insensibile, privo di educazione, sfruttatore di donne, violento, alcolizzato, burbero. Di contro la donna è vista come vittima di ogni sopruso.
Altro stereotipo è costituito da Rosa, cliché della donna del sud succube del marito-orco, soggiogata alla sua volontà e alle sue violenze, totalmente dedita alla casa e alla famiglia, restìa a denunciare, dotata di mentalità retrograda e provinciale, vestita di nero, non si cura e legge il rosario 🙄
Un altro stereotipo può essere quello della gioventù allo sbando, priva di interessi, dedita alla droga, all'alcol e al divertimento.

EPISODI POCO CONVINCENTI

Talvolta ho riscontrato delle forzature, episodi parossistici e poco credibili, come Alessio che spacca la faccia al suo grande amico Mattia quando scopre che tra lui e sua sorella c'è una tresca!
Di Francesca mi ha lasciato perplesso il fatto che sia stata assunta in un locale come ballerina (tanto per cambiare da un agente-maschio senza scrupoli e sfruttatore) mentendo sulla propria età, dichiarando 18 anni quando ne aveva 14. Non mi ha convinto perché mi aspetto che in questi casi si richieda tutta la documentazione personale per la firma di un contratto di lavoro. A meno che non si voglia assumere in nero.

PSICOLOGIA PERFETTAMENTE ESPRESSA

Accanto a queste note poco convincenti ho apprezzato molto la psicologia dei personaggi, per esempio il doppio gioco di Francesca nei confronti di Lisa, usata come ripiego per la perdita dell'amica del cuore, una figura subdola e infelice quella di Francesca, che raggiunge un crudo realismo quando arriva allo scontro verbale diretto con la stessa Lisa.
Oppure ho apprezzato l'amicizia tra Anna e Francesca che si incrina quando per Anna arriva l'amore per Mattia, la reazione ferita di Francesca è tipica di chi subisce un tradimento. Insomma è un episodio che a tutti è capitato di vivere nella propria vita, a sé stessi o a dei conoscenti.
Ho apprezzato poi, come detto all'inizio, la scorrevolezza del romanzo e il suo potere descrittivo.

ANALOGIE E COLLEGAMENTI

Ho trovato poi delle analogie tra due personaggi del libro e due personaggi di due film, per esempio il padre di Francesca mi ricorda molto lo psicolabile protagonista di Un Giorno Di Ordinaria Follia, mentre il padre di Anna mi ha ricordato il padre di Cate nel film Piuma di Roan Johnson del 2016.

Lettrice Chiara Francese, tecnicamente perfetta ma per i miei gusti a tratti troppo mielosa, melliflua, ma ripeto, secondo i miei gusti.

[SPOILER]

Come si fa a non accorgersi che ti sta arrivando un Caterpillar addosso?!

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Francesca
  • 08/11/2020

Noioso

l'ho sempre guardato in libreria e meno male che nn l'ho mai comprato. proprio insignificante

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Silvana
  • 21/10/2020

acciaio

un libro emozionante ambientato in una cittadina industriale in declino. la storia fotografa una generazione di adolescenti di un quartiere popolare in un preciso periodo storico, anno del crollo delle torri gemelle, dopo il quale niente È stato più lo stesso.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Anna Maria
  • 25/07/2020

troppe scurrilità

la trama interessante, però trovo il racconto poco istruttivo (troppo volgare il linguaggio, e accondiscendente all'uso delle droghe. se si legge un libro ci aspettiamo anche che istruisca con un buon italiano senza questo linguaggio da strada.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Serena M.
  • 07/06/2020

Da non perdere assolutamente

Un libro bellissimo e intenso, scritto magistralmente. Personaggi che restano impressi, tracciati così bene da diventare ‘vivi’ nella loro miseria quotidiana, nella felicità delle piccole cose. Il tema dell’amicizia tra due adolescenti è trattato con grande perizia e da vita a due figure, quelle di Anna e di Francesca, davvero indimenticabili. Lettura appassionata, coinvolgente, da premio Oscar.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 19/03/2020

Una storia forte che parla di persone normali

ottima narrazione per un romanzo crudo e vero, freddo e duro come l'acciaio che fa da sfondo a tutte le vicende.