Il 2003 si è aperto con una notizia dalla portata storica: Matteo Messina Denaro, boss della mafia siciliana ricercato in tutto il mondo, è stato arrestato il 16 gennaio a Palermo dopo 30 anni di latitanza. L’annuncio, proprio 30 anni dopo la cattura del Capo dei capi di Cosa Nostra, Totò Riina, ha riportato la mafia al centro dell’attenzione. Non basta però mettere in prigione un boss per sconfiggere un’organizzazione che, con caratteristiche e modalità diverse, continua ad esistere ed anzi ad essere in ottima salute. 

Per combattere le mafie, è fondamentale partire dalla loro conoscenza; per questo ti proponiamo una serie di libri, sia romanzi che saggi, che ti aiuteranno a comprendere la storia e le attività della mafia, e a capire il lavoro svolto da chi la contrasta ogni giorno. 


Libri sulla mafia italiana

Libri sulla mafia: Cosa Nostra

Il male non è qui

Il primo libro di Gaetano Pecoraro, già autore del podcast Armisanti, è un ibrido tra romanzo e saggio che passa in rassegna, tramite le esperienze di un giovane magistrato, Mimmo Bosso, le principali vicende della mafia siciliana, dalle stragi di Capaci e di via d’Amelio alla caccia all’uomo di Matteo Messina Denaro. Essendo del 2022, il libro non è aggiornato con la cattura di MMD, ma è comunque un’ottima opportunità per conoscere più nel profondo il mondo mafioso, attraverso una trama realistica quanto avvincente perché romanzata.

Il giorno della civetta

Un romanzo breve ma tremendamente incisivo nel quale Leonardo Sciascia racconta, primo scrittore in Italia, la mafia, il suo funzionamento e il suo impatto sulla quotidianità dei siciliani. Negli anni ‘50, il capitano Bellodi indaga sull’omicidio di un piccolo imprenditore siciliano, e si ritrova immerso in un contesto di corruzione e di omertà. Un’imperdibile opera di denuncia che, seppur pubblicata nel 1961, è perfettamente valida ancora oggi. 

L'agenda rossa di Paolo Borsellino

Che fine ha fatto l’agenda rossa sulla quale il giudice Paolo Borsellino appuntava fatti e nomi? Quali segreti vi erano custoditi? Un mistero che va a aggiungersi ai tanti che hanno segnato la storia della mafia, e che gli autori di questo saggio, Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza, cercano di restituirci insieme alla ricostruzione degli ultimi due mesi di vita del giudice scomparso nella strage di via d’Amelio. Un libro che vuole mantenere viva la memoria di un grande uomo, insegnandoci il suo valore civile, i suoi ideali e la sua lealtà verso il lavoro, anche nella consapevolezza della possibile, imminente fine. 


Libri sulla mafia: ndrangheta

Storia segreta della 'ndrangheta

Nonostante sia oggi l'organizzazione criminale più ricca e più potente al mondo, la 'ndrangheta è anche, incredibilmente, l'organizzazione mafiosa meno conosciuta. Nicola Gratteri, magistrato impegnato da decenni nella lotta alla mafia calabrese, e Antonio Nicaso, studioso dell’organizzazione, ricostruiscono e approfondiscono in questo saggio gli inizi, lo sviluppo e la capillare diffusione della ‘ndrangheta, fornendo nomi, date e fatti. Un importante documento per farsi un’idea dell’enormità e pericolosità del fenomeno, sia a livello nazionale che internazionale.

Città di polvere

Questo è il secondo romanzo della serie Nero a Milano, con la quale l’autore Romano de Marco svela ai lettori una Milano noir e ostile, dove un sottobosco di criminali è in lotta per il controllo della città.

In questa nuova avventura dei poliziotti Marco Tanzi e Luca Betti, Tanzi ha la missione di farsi arrestare e diventare amico di un detenuto che controlla un traffico di droga, con l’obiettivo di denunciare tutto il clan. Nel frattempo, a Milano spopola una nuova droga sintetica che sembra essere stata messa in circolo da un’organizzazione criminale che vuole prendere il posto della ´ndrangheta. Un thriller pieno di colpi di scena, diversi piani di lettura e personaggi complessi.

Libri sulla mafia: camorra

Mia madre aveva una cinquecento gialla

Enrica Ferrara racconta l'Italia anni 80, tra intrighi politici e terrorismo, vista con gli occhi di una bambina di 11 anni. Da un giorno all'altro Gina Carafa deve affrontare l'abbandono improvviso del padre, un politico democristiano di Napoli, e una nuova vita obbligata per lei, la madre e la sorella. Ma che è successo davvero a suo padre? Gina non si arrende alla rassegnazione del resto della sua famiglia, rivuole indietro il papà e la sua vecchia vita, per questo prova a cercare la verità e le risposte che le mancano. Alternando l'infanzia di Gina (1980) al momento in cui, sette anni dopo la sua fuga, la protagonista rivede il papà (1987), l'autrice ci parla dei giochi di potere e delle trame mafiose che sconvolgono la vita di una bambina, e della forza di chi si trova a dover gestire la famiglia, come la mamma di Gina, e nonostante tutto continua a camminare a testa alta. Questa storia è tratta da eventi realmente accaduti.

La paranza dei bambini

La mafia non è solo cosa da adulti spietati; come ci racconta Roberto Saviano in questo romanzo, la capacità di rinnovarsi e espandersi delle organizzazioni criminali dipende anche dalla disponibilità di giovani che, in mancanza di altre prospettive, sono attratti da soldi facili e potere.

È questo il caso della paranza, un gruppo di dieci ragazzi di Napoli che, credendosi già uomini, passano il tempo a sparare dai tetti, a sfrecciare per il quartiere in motorino terrorizzando gli abitanti, e che sono pronti a tutto, anche a uccidere chi si mette contro di loro, per prendersi la città. Scritto con un linguaggio crudo, La paranza dei bambini offre un ritratto duro della realtà camorristica partenopea e dei suoi giovani protagonisti.

Se ti interessa questo tema, di Roberto Saviano ti consigliamo anche Bacio feroce.


Un ragazzo normale

Il romanzo di Lorenzo Marone è frutto della fantasia dell’autore ma si ispira alla vita di un personaggio reale: Giancarlo Siani, giornalista napoletano assassinato dalla camorra nel 1985. È Mimì, ragazzo curioso e sognatore, che negli anni ‘80 insieme ai suoi amici incrocia la sua esistenza con quella di Giancarlo, nei mesi precedenti all’agguato camorrista nel quale il giornalista del Mattino perderà la vita. In quei mesi, Mimì diventa grande e impara che i supereroi sono persone come noi che, con le loro piccole grandi azioni, cercano di costruire un mondo migliore. 

Un romanzo delicato e leggero, adatto sia a ragazzi che a adulti.


Libri di mafia internazionale

ZeroZeroZero

Frutto di un’analisi lunga e complessa, questo libro di Roberto Saviano è un vero e proprio viaggio nel mondo del narcotraffico, da un angolo all’altro del pianeta e passando per le diverse organizzazioni criminali che gestiscono il commercio della cocaina, la merce più desiderata del nostro tempo. Ci sono i narcos messicani, la ´ndrangheta calabrese, la mafia russa… un universo spietato che Saviano ritrae senza edulcorarlo, lasciando spazio anche a possibili vie d’uscita e a considerazioni filosofiche su una società schiava dei propri vizi.

Mafia mondiale

Aldo Giannulli ha una grande esperienza in tema di stragi, mafie e segreti di stato; dopo essere stato consulente di diverse Procure, ha collaborato con la Commissione Stragi facendo alcune importanti scoperte.

In questo libro, utilizza tutta la conoscenza accumulata sul campo per spiegare l’origine, la storia e le tradizioni delle diverse mafie mondiali, organizzate per aree geografiche di nascita. Mafie che, negli ultimi decenni, sono cambiate moltissimo, adattandosi all’evoluzione della società e della politica. Nonostante le specificità locali, quello che sembrano avere in comune tutte queste organizzazioni criminali è la complicità e la connivenza di organi legali, come banche, governi e oligarchie, senza il cui sostegno non potrebbero sicuramente prosperare.