Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 4,95 €

Acquista ora a 4,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

L'antico vigneto della famiglia Masoero è da sempre ritenuto un luogo spaventoso. In paese lo evitano tutti, così come si tengono alla larga dal suo ultimo proprietario: un anziano zoppo di nome Violante che vive recluso nel suo cascinale in rovina.

Si dice che sia pazzo e che in passato abbia fatto del male a una ragazza. Ma dietro a tutto questo sembra esserci qualcosa di ancora più oscuro e contorto: un sentimento di terrore superstizioso che sfida le leggi della realtà e della natura.

Ce lo racconta direttamente Gino, un vecchio piemontese dalla parlata sboccata e divertente, che da ragazzo, proprio tra quei vigneti, ha vissuto un'esperienza a dir poco terrificante.

Nella vigna è un BookMovie ambientato nelle campagne piemontesi, ricco d'ironia e atmosfere inquietanti, che si ascrive al sottogenere del filone Gotico Piemontese.

Bookmovie nasce dall'incontro tra audiolibro e dramma radiofonico. Un'esperienza audio in cui la narrazione e la recitazione si fondono, mentre le componenti sonore, tipiche del cinema, rapiscono l'ascoltatore proiettandolo al centro della storia.

©2021 Vizi Editore (P)2021 Lucas Pavetto

Cosa pensano gli ascoltatori di Nella vigna

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    28
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    32
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    25
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 17/06/2022

lovecraftiano bucolico

da Piemontese e amante dello stile lovecraftiano l' ho trovato molto piacevole. Ho apprezzato particolarmente la sfumatura dialettale.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Marco
  • 29/05/2022

bella storia e ottimo narratore

una bella storia horror italiana potremmo rivaleggiare con americani o inglesi.
librinpillole è un ottimo narratore per l horror.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Kindle
  • 21/03/2022

bello ma

Avrei voluto più dettagli. insomma un racconto inquietante però mi sarebbe piaciuto che fosse stata raccontata la storia intera.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Leandro zenobi
  • 25/10/2021

Una piacevole scoperta

Lovecraft in salsa toscana con un racconto che ti cattura e narrato in modo esemplare

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Massimo ficili
  • 06/09/2021

terrificante

racconto breve ma interessante
condito da una vena ironica che non guasta affatto
vado ad ascoltarli tutti
interpretazione magistrale come sempre ad opera di libri in pillole

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • gin
  • 22/08/2021

Sartirana non delude mai

Altro bellissimo racconto di Christian Sartirana che ci fa conoscere i lati oscuri della collina piemontese. Terrorizzante e divertente. Qualità dell’ audio e lettura di alto livello.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Sara
  • 20/08/2021

Consigliatissimo!

Il vigneto dei Masoero, proprietario incluso, è da sempre un luogo che incute timore e dal quale tutti si tengono lontani. Gino, il narratore, nel 1958 ha un incontro molto ravvicinato proprio con Violante Masoero, ultimo abitante del vecchio cascinale adiacente alla vigna. Ed è esattamente lì che avverrà la discesa in un abisso oscuro gonfio di terrore.
Christian Sartirana ci permette di calarci a pieno nella pura tradizione piemontese attraverso questi audio racconti curati nei minimi dettagli. Suoni, rumori di sottofondo, un’ottima recitazione, ci consentono di vivere un’esperienza immersiva nella paura e nell’inquietudine. I protagonisti delle due storie sono pieni di carattere e personalità, il linguaggio è diretto, affilato e tagliente come un rasoio, estremamente evocativo e visionario. L’autore, esponente del Gotico Piemontese, sa evocare l’orrore con grande abilità e lo fa nella nostra provincia italiana, nel mio Piemonte, imbevendo le sue trame di tutto il sapore di questa regione. Le sue storie sono sempre un crescendo in cui l’intensità del male tocca il suo apice nella parte finale.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Mak⅔
  • 06/08/2021

Simpatico

SI è stato simpatico come racconto mi ha sorpreso infatti il ruolo della figura macabra e misteriosa , soprattutto nella descrizione così dettagliata whoo!!! Il narratore veramente avvolgente con la sua voce, niente da dire è ideale per questi racconti . Lo consiglio ad amanti amanti dell'horror come me ,soprattutto se vi piace immaginare figure macabre , misteriose ,gore o splatter .
VERAMENTE BELLO .

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Piccolo Scrivano
  • 05/08/2021

Chi vendemmia l’uva acerba…

Questo racconto pur essendo ambientato negli a anni 50 ci riporta alla narrativa lovecraftiana, con i medesimi espedienti narrativi e lessicali mostrandone tutto il limite senza mantenerne il fascino. Purtroppo l’autore è ancora molto acerbo e non riesce a portare i monologhi deliranti dei personaggi di H.P. E nemmeno le ambientazioni, in un formato moderno apprezzabile; più che un racconto gotico sembra il canovaccio per l’ambientazione di un gioco di ruolo da giocare tra amici.

Tralascio per pietà ogni commento sul simil piemontese utilizzato.

La lettura potrebbe essere sufficiente, ma è azzoppata da un dialetto piemontese troppo improbabile letto con inflessione Lombardo veneta. Si capisce che il lettore non aveva la minima conoscenza di cosa stava pronunciando e cercava di inventarsi un’inflessione immaginata dalle caricature di Macario viste in Tv.
Più di due non posso dare.


  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Stefania F
  • 14/07/2021

La pronuncia…

Una breve storia originale, ben studiata.
Ma la pronuncia…. E anche i termini, sono sbagliati! Più che Monsù Masoero sembra Esposito 🤣