Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Questo breve audiolibro è un testo favorito della letteratura teosofica. La sua autrice lo scrisse nel 1885, e il suo sottotitolo afferma che è "un trattato scritto per uso personale di coloro che ignorano la saggezza orientale, e desiderano entrare nella sua influenza". Il trattato elenca delle regole per salire la scala del risveglio spirituale.

©2019 Silvia cecchini (P)2019 Silvia Cecchini

Cosa pensano gli ascoltatori di Luce sul sentiero

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    25
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    19
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    3
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    21
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 16/10/2020

No

Assolutamente inutile. Zero concetti zero trasporto bruttissima voce narrante insomma proprio no! Unico lato positivo: dura pochissimo.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Kindle
  • 23/05/2020

Storico

Materiale eterno e senza tempo! Dal valore inestimabile.
Ma letti in modo terribile come se fosse una lista della spesa da terminare in fretta. Ansiosa.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • franz
  • 16/01/2020

Interessante

Piccolo libro denso di spunti di riflessione. La narratrice qui si lascia un po’ più coinvolgere che in molti altri testi, e mi risulta meno ostica.