Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Delle 820 lettere scritte da Van Gogh nell'arco della sua breve esistenza ben 651 sono indirizzate al fratello Theo: il primo a comprenderne il talento e a incoraggiarne la vocazione, e il solo che non gli negò mai l'indispensabile sostegno morale e finanziario.

Pochi artisti hanno rivelato così tanto di sé stessi nei propri scritti. Lettera dopo lettera, il toccante scambio epistolare fra Vincent e l'amato Theo, non solo fratello, ma amico e confidente, delinea la parabola di un genio inquieto e originalissimo e getta luce sulla sua vita e sulla sua personalità: i rovelli della fede, la strenua ricerca di un amore corrisposto, l'ansia di veder riconosciuto il proprio lavoro, il timore e la conferma della follia.

Nella loro immediatezza e profondità emotiva, le "Lettere a Theo" (1872-1890) compongono un ricchissimo diario, un eccezionale documento umano e artistico, e un'avvincente autobiografia che si è conquistata a pieno titolo il rango di classico moderno della letteratura.

©2018 Garzanti (P)2019 Adriano Salani Editore

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Lettura

  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    22
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 29/04/2019

Daniela

Da sempre adoro Van Gogh Queste sue lettere sono testimonianze del dualismo delle opere Vincent-Theo Bellissimo per chi riesce a sentire questo loro legame

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Amazon Customer
  • 27/04/2019

Bellissimo

Avevo già letto in passato questa opera ma ascoltarla, specialmente da un interprete così bravo, è stato ancora più appassionante e coinvolgente. Assolutamente imperdibile per chiunque voglia conoscere più in profondità questo artista immenso.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Massimo
  • 04/04/2019

Struggente

Un epistolario dal quale emerge un uomo sensibile, generoso, umile e colto. Il rapporto umano con i fratello Theo che lo ha sempre sostenuto, anche economicamente, è davvero unico e commovente. La parte più struggente riguarda il periodo trascorso in manicomio quando il pittore si chiede se la sua sofferenza sarà valsa a qualcosa. Ottima la voce narrante.
Consigliatissimo!

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 05/11/2019

Vincent e Theo, un legame indissolubile

Straordinaria vicenda umana e artistica raccontata attraverso le lettere che, fino a 2 giorni prima della morte di Vincent, i due fratelli si scambiarono.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Galaxy
  • 26/07/2019

Tenero, commovente, a tratti straziante

Si ascolta tutto d'un fiato, questa raccolta delle lettere del grande artista a suo fratello che ci fa conoscere Vincent così intimamente e profondamente come non avremmo mai immaginato poterlo conoscere. Ne esce un quadro sorprendente della sua personalità così brillante, dalle mille sfacettature,, tallvolta eccentrica, ma profondamente buona, sensibile e vulnerabile, dello sviluppo graduale del suo talento, delle sue crisi mistiche, esistenziali, del suo grande bisogno di affetto e stima, sovente rimasto insoddisfatto, frustrato, fino a sfociare nella più cupa disperazione, nell'ira rivolta contro se stesso e nelle successive crisi depressive, negli attacchi di panico che confinarono nella follia che lo portò inesorabilmente verso la morte.
Oltre ad offrirci un quadro così ravvicinato dell' uomo Van Gogh, le lettere ce lo svelano anche come artista pittore, della sua passione per l'arte in genere e per la pittura in particolare, dei suoi pensieri in merito alle sue opere e quelle di altri pittori suoi contemporanei. Particolarmente interessante il suo rapporto amore-odio con Paul Gauguin che finì bruscamente con l'episodio tragico del taglio dell'orecchio e che pare non sia mai stato completamente chiarito.