Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 0,99 €

Acquista ora a 0,99 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Sono più interessanti le storie belle o le storie tristi, quelle nere o quelle rosa? Le storie sono storie, e raccontano la vita.  

Erano alpinisti esperti, quelli che sono morti in montagna, nell'Haute Route tra Chamonix e Zermatt, il primo maggio scorso. C'è un solo sopravvissuto, nel gruppo di otto persone, che ha raccontato quelle ore di dolore, e di sconfitta.
 

>> Questo podcast vi è offerto grazie alla collaborazione esclusiva tra Audible e La Stampa.

©2018 GEDI News Network S.p.a. (P)2018 GEDI News Network S.p.a.

Altri titoli dello stesso

Autore

Narratore

Cosa pensano gli ascoltatori di L'Instagram prima della bufera (NarraVita 15)

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Marco
  • 11/05/2018

Un pochino meglio

Sempre deludente ma un pochino meglio... la montagna è totalmente innocente, fa il suo "lavoro", ossia fa la montagna. Siamo noi umani che pretendiamo che la natura si pieghi al nostro piacere e poi, come al solito due pesi e due misure, cambiamo interpretazione quando non ci conviene o non è utile alla tesi che sponsorizziamo. Bene per gli effetti sonori che aggiungono vivacità alla narrazione. Da migliorare.